Cronaca

Latitante dal 2011 beccato nel centro di Taranto

Operazione della Questura. Un altro arresto per evasione


Nella giornata di lunedì in due distinte operazioni gli Agenti della Questura di Taranto hanno tratto in arresto due persone, il primo perché latitante dal 2011, il secondo per evasione.

Nella mattinata di lunedì gli Agenti della Squadra Mobile, al termine di mirati servizi infoinvestigativi, sono riusciti ad individuare il domicilio di Vito De Venere, tarantino di 44 anni, latitante dal 2011.

Intorno alle 10 del mattino i polizotti hanno fatto irruzione all’interno dell’appartamento, nel quartiere Borgo, dove si nascondeva il 44enne. De Venere, condotto negli Uffici di via Palatucci, al termine delle formalità di rito è stato tratto in arresto ed accompagnato presso la locale casa Circondariale dovendo espiare la pena di anni 1 e mesi 9 di reclusione.

Poco dopo un equipaggio dei Falchi della Squadra Mobile, nel corso dei loro consueti servizi di prevenzione e controllo del territorio, ha ‘incrociato’ uno scooter sul quale viaggiava Fabio Ferrigni di 41 anni insieme ad una altra persona. Il 41enne già conosciuto ai poliziotti, è risultato essere sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Pertanto dopo un brevissimo inseguimento, l’uomo è stato fermato e condotto negli Uffici della Questura. Ferrigni è stato tratto in arresto per evasione. Il passeggero che accompagnava l’arrestato a bordo dello scooter – un tarantino di 36 anni – è stato denunciato in stato di libertà in quanto nel corso del controllo aveva fornito false generalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche