Cronaca

“Cacche” e microchip. Blitz per punire i proprietari di cani. Raffica di multe

L’operazione della Polizia Provinciale


Quattrocento controlli e venti multe.

E’ questo il bilancio (provvisorio) dell’operazione messa in campo dal settore ittico-venatorio della guardia zoofila della Polizia Provinciale.

«Dallo scorso 7 marzo, su disposizione del dirigente al ramo della Provincia, Stefano Semeraro, abbiamo intensifi cato i controlli sul territorio – spiega l’ispettore capo Francesco Basi – sia per quanto riguarda i cani di proprietà che per quelli cosiddetti “vaganti” la cui competenza è del Comune». La zone della città fi nora toccata dall’attività della Polizia provinciale è quella che parte da via Anfi teatro per arrivare sino in viale Magna Grecia. «Nei prossimi giorni estenderemo i controlli, questa volta in borghese, anche ad altre aree della città e della provincia». Le contravvenzioni nei confronti dei venti proprietari sono state elevate per mancata microchippatura dei cani. «Il questo caso la sanzione minima è di 52 euro».

Multe salate per chi non ripulisce strade e marciapiedi dai “ricordini” dei cani: 206 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche