20 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 15:55:41


MANDURIA – Una piazza Garibaldi affollatissima quella di ieri sera. In tanti, tra cittadini, esponenti politici e operatori sanitari, sono scesi in strada per manifestare contro i tagli imposti all’ospedale “Marianna Giannuzzi” dalla fase due del piano di rientro dettato dalla giunta regionale. Stanno per chiudere i reparti di Ostetricia e di Ginecologia ed anche il Punto Nascita sarà ormai solo un ricordo. Scelte dettate dal governo di Vendola a cui sono andati i reclami dei cittadini che, infuriati, non hanno permesso nemmeno a Florido di parlare. Il presidente della Provincia avrebbe voluto prendere la parola concessagli dal comitato “Pro Giannuzzi” che ha introdotto i lavori della manifestazione, ma una volta salito sul palco per lui solo fischi.

Dall’affollata platea sono partite quasi a catena le contestazioni all’esponente politico di centrosinistra che non ha potuto far altro che lasciare il microfono e scendere dal palco senza poter dire nulla. Difficile individuare da chi siano partiti i fischi. Fatto sta che quei fischi significano soprattutto delusione per promesse evidentemente non mantenute da parte di una forza politica che ha fatto della sanità la sua battaglia prioritaria durante le campagne elettorali. Michele Emiliano, presidente regionale del Pd, seppure presente non è nemmeno salito sul palco. Forse per evitare un’altra figuraccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche