Cronaca

Rapine e scippi ad anziani, presi

La banda ha colpito in sette centri della provincia tarantina


Hanno messo a segno rapine e scippi anche ai danni di anziani di mezza provincia tarantina.

Bernardo Curto, 30 anni, Giuseppe Leone, 25 anni, Rocco Chirico, 27, e Pietro Nisi, 24 (quest’ultimo ai domiciliari), tutti della provincia di Brindisi hanno colpito anche a San Marzano di San Giuseppe, Sava, Pulsano, Monteiasi, San Giorgio Jonico, Montemesola e Martina Franca. Dovranno rispondere di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di rapine e scippi i quattro arrestati nell’operazione “Take and run”.

Quattordici i raid compiuti nel giro di due mesi. Le indagini che hanno consentito di sgominare la banda di scippatori seriali sono state condotte dai carabinieri della stazione di Oria e del Norm della Compagnia di Francavilla Fontana. Il procuratore presso il Tribunale di Brindisi, il dottor Marco Dinapoli durante la conferenza stampa di stamattina ha definito i quattro “professionali e determinati, senza rispetto per le persone. Hanno assunto un comportamento odioso nei confronti di anziani, che potevano essere i loro nonni”.

Le indagini, condotte dalla Stazione di Oria hanno avuto inizio il 28 agosto del 2015, dopo una rapina ai danni di una pensionata di 82 anni a cui i malviventi avevano strappato con forza una collana in oro, tanto da causarne la rovinosa caduta per terra. Le indagini condotte attraverso intercettazioni ambientali e analizzando le rapine e gli scippi compiuti nelle province di Brindisi e Taranto hanno consentito di raccogliere prove non solo a carico di Curto e Chirico e di Giuseppe Leone e Pietro Nisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche