x

21 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 21 Maggio 2022 alle 00:12:00

Cronaca

Fondi per le imprese… giovani

Arriva “Pin Sblocca Futuro” il bando di Regione e Università


Sblocca il futuro dei pugliesi innovativi.

Si chiama Pin ed è il bando promosso dall’assessorato regionale alle Politiche Giovanili. Oggi, alle 10 presso l’aula 4 (piano terra) dell’Università di Taranto (ex caserma Rossarol) si terrà la presentazione del bando “Pin – Pugliesi innovativi sblocca il futuro” e l’esercitazione sul modello Canvas”.

In una nota, Angelo Cannata, operatore culturale e referente per il progetto “le Sciaje“ esprime soddisfazione per l’iniziativa organizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari – Dipartimento Jonico. Alla presentazione di domani interverrà Gianluigi De Gennaro (Delegato del Rettore allo Sviluppo della Creatività). Lo staff Politiche Giovanili della Regione Puglia e Arti presenterà le principali caratteristiche del bando, illustrerà le funzioni del modello Canvas e condurrà una sessione pratica per supportare i team all’utilizzo del “modello” e ad affrontare le maggiori criticità riscontrate.

Pin è rivolta ai giovani che intendono realizzare progetti a vocazione imprenditoriale, ad alto potenziale di sviluppo locale, negli ambiti dell’innovazione culturale, innovazione tecnologica e innovazione sociale. Innovazione culturale (esempio: valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale e artistico; turismo; sviluppo sostenibile etc.); Innovazione tecnologica (innovazioni di prodotto e di processo; media e comunicazione; nuove tecnologie); Innovazione sociale (servizi per favorire l’inclusione sociale, il miglioramento della qualità della vita, l’utilizzo di beni comuni). La misura è rivolta a gruppi informali di almeno due giovani residenti in Puglia, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che hanno un’idea imprenditoriale innovativa e vogliono svilupparla.

Pin supporta i progetti giovanili con un finanziamento di entità compresa tra 10.000 e 30.000 euro a fondo perduto a copertura delle spese di gestione e degli investimenti del primo anno di attività; una serie di servizi di supporto e rafforzamento delle competenze erogati dall’Arti – Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione – e co-progettati con gli stessi giovani beneficiari. Il bando funzionerà a sportello e ha una dotazione finanziaria pari a 10 milioni di euro, proveniente da fondi del P.O. Puglia 2014-2020 e del Fsc, di cui 8 dedicati al finanziamento di progetti e 2 ai servizi di affiancamento e rafforzamento delle competenze dei partecipanti. La presentazione delle candidature è interamente online, attraverso il sito pingiovani.regione. puglia.it. Per consultare il bando internetpingiovani.regione.puglia.it Informazioni e chiarimenti a info@pingiovani.regione. puglia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche