04 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 20:35:00

Cronaca

Mancano luce e acqua: protesta in carcere


TARANTO – Mancano luce e acqua: notte di tensione nel carcere di Largo Magli per la protesta dei detenuti . Il direttore Stefania Baldassari ha disposto che agenti di polizia penitenziaria tornassero in servizio per fronteggiare la delicata situazione. Il questore Enzo Mangini ha immediatamente inviato sul posto pattuglie di polizia per presidiare l’esterno della casa circondariale rimasta al buio. La protesta prosegue e in queste ore i detenuti stanno rifiutando il cibo. Erano le 21 di ieri quando è andata via la luce nel carcere. I detenuti hanno iniziato ad agitarsi nelle celle. Hanno lanciato bombolette di gas dalle finestre.

“La mancanza, nella casa circondariale “Carmelo Magli” d, di acqua corrente da circa una settimana per cause non ancora individuate, il caldo insopportabile di questi giorni, il black out di ieri sera protrattosi per molte ore, sono alla base dello stato di agitazione permanente dei detenuti che è sfociata, la notte scorsa, in forme di protesta particolarmente eclatanti, come quella di scagliare fuori dalle celle tutto ciò che era possibile; suppellettili, bombolette di gas, oggetti vari- sottolinea in una nota Erasmo Stasolla, dell sela reteria F.N.S. Cisl- per fortuna nessuno si è fatto male, né tra i detenuti né tra i poliziotti penitenziari costretti tutti a convivere in una struttura che potrebbe contenere 250 reclusi e dove, però, oggi se ne contano più del doppio; la tensione rimane palpabile e non è detto che potrà stemperarsi nelle prossime ore in assenza di novità. Prendiamo atto delle rassicurazioni dell’Aqp quando parla di regolare erogazione dell’acqua – prosegue- e, al contempo, delle difficoltà finora riscontrate da parte di ingegneri convocati dalla direzione del carcere, nell’individuare i guasti nella rete idrica che sono causa delle privazioni e delle tensioni. Ma è necessario fare presto ripristinando la normalità”. Stamattina è stata anche rinviata la celebrazione per la ricorrenza di San Basilide, il Patrono della Polizia penitenziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche