Cronaca

Commercianti inviperiti: lavori a macchia di… catrame

La protesta: hanno “asfaltato” anche marciapiedi e pavimenti dei negozi


I lavori di rifacimento del manto stradale, che il Comune sta realizzando in alcune strade della città, tra cui via Leonida, hanno lasciato… il segno.

«Le operazioni dovrebbero essere condotte con maggiore scrupolosità – dicono da Made in Taranto – vista la quantità incredibile di veleni che si sviluppa dalla lavorazione del catrame. Marciapiedi e persino le facciate dei negozi sono state letteralmente macchiate. Tanto che i commercianti, già sufficientemente sconfortati dal senso di abbandono da parte delle istituzioni, stanno provvedendo autonomamente alle operazioni di pulizia. Il catrame – spiegano dall’associazione – si appiccica alle suole delle scarpe dei clienti che poi, entrando negli esercizi commerciali, “asfaltano” anche i pavimenti dei negozi. Il risultato è di un’indecenza assoluta. Non aggiungiamo altri commenti, perché forse questa è l’unica città in cui si può assistere ad operazioni di questo genere che schiacciano la dignità di chiunque».

Da Made in Taranto fanno sapere che «siamo stati chiamati dal vicesindaco Lonoce. Dopo un lungo confronto telefonico, Lonoce ci ha assicurato che, al termine dei lavori, l’impresa provvederà alla pulizia dei luoghi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche