21 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 21 Ottobre 2020 alle 06:40:34

Cronaca

Banche dati, accordo tra notai e Comune

Sarà possibile una migliore celerità ed efficienza dei servizi, contribuendo ad evitare lunghe e noiose file agli sportelli


E’ operativo l’accordo – tra i primi nel Sud Italia – per l’accesso telematico all’anagrafe stipulato tra Consiglio Notarile e Comune di Taranto nell’ambito del programma di semplificazione amministrativa.

A illustrare lo stesso accordo, ieri mattina, nella sede del Consiglio Notarile di Taranto, in via D’Aquino, il presidente Vincenzo Vinci, il notaio Antonello Mobilio, il segretario, Angelina Latorraca, e il tesoriere, Giandomenico Cito, presenti gli altri membri e componenti del Consiglio Notarile. Per il Comune di Taranto, dopo i saluti del sindaco, Ippazio Stefàno, l’assessore comunale al Personale e Servizi demografici, Vincenzo Di Gregorio, nonché i dirigenti del settore, Lucrezia Nocco, Paolo Spano e Stefano Lanza.

Grazie alla condivisione della banca dati dell’anagrafe e all’utilizzo delle tecnologie di comunicazione, sarà possibile una migliore celerità ed efficienza dei servizi, contribuendo ad evitare lunghe e noiose file agli sportelli. «Taranto è la quarta città italiana a dotarsi di tale strumento di trasparenza amministrativa che permette di risparmiare tempo nella produzione di atti notarili e di evitare ai cittadini, che fruiranno gratuitamente di tale servizio, le lunghe code negli uffi ci comunali – si legge in una nota Una spinta in avanti verso la semplifi cazione amministrativa, che, col tempo abbraccerà anche altri rami dell’amministrazione. Velocità ed effi cienza sono alla base di questa convenzione. La privacy è assicurata dagli elevati standard di sicurezza informatica utilizzati. Solo i soggetti qualifi cati saranno in possesso delle credenziali per accedere al data base dell’anagrafe».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche