04 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Dicembre 2021 alle 17:42:00

Cronaca

Sbarchi al porto, arrestato un giovanissimo scafista

È finito in manette un camerunense di appena 18 anni


Arrestato un giovanissimo scafista dopo lo sbarco di profughi, avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, nel porto di Taranto. Si tratta di un diciottenne del Camerun che deve rispondere di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

E’ stato fermato dai poliziotti della Squadra Mobile i quali lo hanno incastrato dopo aver raccolto le testimonianze dei profughi. In 581, di più nazionalità, soprattutto africane, sono stati trasferiti nell’hotspot per essere identificati dopo le migliaia già arrivate lo scorso agosto. I migranti sono stati trasportati dalla nave «Rìo Segura» della Guardia civil spagnola che li ha raccolti nel Canale di Sicilia nel corso di più operazioni di salvataggio.

Fra loro è stato individuato il giovane scafista che una volta sceso dalla nave è stato preso in consegna dagli agenti della questura. Ieri a causa delle condizioni del mare la decisione di dirottare sul porto di Taranto il pattugliatore spagnolo con a bordo i 581 migranti salvati davanti alle coste libiche dal dispositivo di controllo e soccorso Euronavmed. Il “Rio Segura” era originariamente destinata a Brindisi. Più breve la rotta verso Taranto, quindi meno disagio per le persone trasportate, fra cui 14 minori. Quelli giunti nel capoluogo jonico, come detto, sono prettamente di origine africana, zona subsahariana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche