04 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 21:17:00

Cronaca

Le mani della mafia sulla gestione dei rifiuti

L’allarme del procuratore della Dda, Cataldo Motta


Rifiuti, la nuova frontiera della mafia.

Ne ha parlato il procuratore antimafia Cataldo Motta durante l’audizione in Regione sulla istituzione della commissione di studio sulla criminalità organizzata. “La gestione dei rifiuti è uno degli aspetti sui quali si sofferma la criminalità organizzata ed è questo l’aspetto sul quale bisognerà puntare” ha sottolineato il dottor Motta sentito dalla VII Commissione della Regione Puglia dove sono in discussione due proposte di legge per istituire una commissione d’indagine sulle infiltrazioni delle organizzazioni criminali in Puglia, sulle attività corruttive e per il contrasto alle forme di illegalità.

Motta ha portato un contributo ai lavori con una proposta scritta di sintesi finalizzata all’istituzione di una commissione che punti in particolare al settore ambientale. “L’iniziativa – ha detto – è sicuramente degna di attenzione e assai meritevole. Al di là della legge il contrasto ai fenomeni dell’illegalità spetta all’autorità giudiziaria, l’ambito di intervento della commissione è principalmente sul piano preventivo e conoscitivo, perché per contrastare anche indirettamente questi fenomeni serve conoscerli in maniera profonda”. Alla commissione vengono attribuiti compiti di monitoraggio delle azioni legate a riciclaggio, di beni di provenienza illecita, dell’acquisizione di attività commerciali, con particolare riferimento anche ai reali ambientali, i cui risultati confluiranno in una relazione conclusiva da trasmettere alla Commissione parlamentare antimafia e all’Anac. Come puntualizzato dallo stesso procuratore, si è evitato di attribuire alla commissione un autonomo potere ispettivo, privilegiando il potere di sollecitare l’azione degli organi ispettivi in forma mirata, su specifici punti.

E’ prevista la collaborazione con un ampio ventaglio di enti, istituzioni, rappresentanze e associazioni per la raccolta di informazioni e la realizzazione di iniziative tese alla valorizzazione della cultura della legalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche