22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca

Parco delle mura greche, un pianto

Un lettore segnala il degrado dell’area che ha ospitato il concerto dell’1 maggio


Riportiamo di seguito l’ennesima segnalazione di un nostro lettore, sul degrado in cui versa gran parte della città.

Sotto accusa, in questo caso, è l’area “verde” identificata col nome di Parco archeologico delle mura greche: uno spazio piuttosto ampio di terreno non edificato che si apre tra gli edifici costruiti alle spalle della concattedrale.

“Dopo il concertone del 1° maggio, che è l’occasione per l’unica pulizia annuale dei luoghi interessati dall’evento, normalmente adibiti per il resto dell’anno a discarica abusiva, la ditta che ha fornito i bagni chimici, li ha successivamente rimossi. Non tutti però. Le cabine rimaste, una decina, sono ora a disposizione dei vandali che non si sono fatti sfuggire l’occasione per distruggerli e seminarne i resti sull’intera superficie della spianata, riportando il parco al suo consueto splendore di discarica. Oltre ai gabinetti chimici, sono rimasti nell’area anche diversi blocchi di cemento utilizzati per ancorare le torri degli altoparlanti.

Ho più volte chiamato il numero verde dell’Amiu, quello appositamente istituito per la raccolta di rifiuti ingombranti; a rispondere è una gentile operatrice, non so se sia sempre la stessa. Ogni volta mi garantisce che segnalerà a chi di competenza. E’ un vero peccato che l’enorme lavoro di pulizia e sistemazione condotto dalla stessa Amiu, a ridosso del 1° maggio sia stato vanificato in questo modo. Il servizio fornito dalla società che ha sistemato e poi rimosso i bagni pubblici sarà anche costato del denaro pubblico. Non si tratta di un reato? Perchè nessuno interviene? Perchè nessuno obbliga questi signori a provvedere alla rimozione di questi rifiuti, magari infliggendo anche le dovute multe? Capisco la difficoltà di perseguire gli ignoti che scaricano per tutto l’anno, di notte, ma qui stiamo parlando di una ditta di cui si conosce nome, cognome e indirizzo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche