Cronaca

Il Ministro Galletti oggi sarà a Taranto

Giornata di lavoro organizzata da Vera Corbelli al Castello Aragonese


Oggi, martedì 13 settembre, presso il Castello Aragonese, giornata di lavoro organizzata dal Commissario Straordinario per la Bonifica, Ambientalizzazione, Riqualificazione di Taranto, Vera Corbelli, in collaborazione con Remtech2016 – Remediation Technologies.

Saranno presenti il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti, e il presidente della Commissione Bicamerale Ecomafie, Alessandro Bratti. L’iniziativa, dal titolo Bonifica dell’area vasta di Taranto – Un approccio innovativo per la creazione di un Laboratorio – Scala 1:1 coinvolge tutte le istituzioni e i cittadini ed è finalizzata ad un confronto sull’attuazione di una strategia ampia per la “rigenerazione” di un tessuto territoriale, sociale ed economico compromesso, da realizzarsi per l’area di crisi ambientale. Corbelli interverrà proponendo la creazione di una piattaforma tecnico – ambientale e sociale, quale contributo alla crescita sostenibile.

Parteciperanno all’iniziativa i rettori dell’Università di Bari e del Politecnico di Bari, i rappresentanti delle autorità civili e militari e le associazioni impegnate sul territorio jonico. La giornata di lavoro s’inserisce in una precisa strategia voluta dal commissario straordinario, volta a condividere con istituzioni, università, sindacati, imprenditori, parti sociali e mondo della scuola, il lavoro svolto fino a questo momento e i risultati ottenuti. A tal proposito sono già in programma, nei prossimi mesi, incontri, seminari e workshop per rappresentare il percorso tecnico-scientificooperativo intrapreso e confrontarsi sullo stesso.

Questa programmazione si concluderà nel 2017, precisamente la prossima primavera, con un convegno che farà il punto sulle azioni svolte e le misure attuate nell’ambito della bonifica tarantina.

Il programma della giornata prevede l’apertura dei lavori alle 9.00, con Vito Felice Uricchio del Cnr-Rsa di Bari. Dopo i saluti di rito del prefetto Umberto Guidato e del sindaco Ippazio Stefàno, intervengono l’arcivescovo di Taranto Filippo Santoro ed Eduardo Serra, ammiraglio di Divisione e comandante del Comando Marittimo Sud. Alle 10 la parola passa ad Alessandro Bratti, Presidente della Commissione Bicamerale Ecomafie. Seguono gli interventi di Vera Corbelli, Laura D’Aprile, del Ministero dell’Ambiente, per un bilancio sulle bonifiche condotte nei siti di interesse nazionale ed una previsione di sviluppo, del professor Angelo Tursi, dell’Università di Bari, e della professoressa Claudia Vitone, che illustrerà il contributo del Politecnico di Bari nello sviluppo del sistema Mar Piccolo.

A metà mattinata è previsto l’intervento di Gianni Liviano, consigliere regionale pugliese, mentre, alle 12, la conclusione dei lavori è affidata al Ministro Galletti. Nel pomeriggio il convegno riprende alle 15, con Vincenzo Cesareo, presidente di Confindustria Taranto. A seguire Lorenzo Ferrara, presidente Dipar (Distretto Produttivo dell’Ambiente e del Riutilizzo della Puglia). Il tema del suo intervento è il contributo di innovazione delle imprese per il risanamento dell’area di Taranto. Subito dopo, prendono la parola, nell’ordine, Andrea Crosta (D.H.I. Srl Torino), Giacomo Cattarossi (Rete ReFit Milano), Bruno Notarnicola (Università di Bari), Fabio Colombo (Ramboll Environ Milano), Michele Greco (Scuola di Ingegneria, Università della Basilicata) e Dante Lorenzini ( Cooperativa Edile Appennino Bologna). La II sessione pomeridiana, la cui coordinatrice è Silvia Paparella (Project Manager RemTech), si apre alle 16.15, con le presentazioni dalla Sessione Poster.

La chiusura della giornata è prevista alle 17.15, con la visita alla stessa Sessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche