Cronaca

Una donna per l’Amiu: lascia Paolo Spano, arriva Anna Pastore

L’assemblea dei soci ha decretato il cambio


Esce Paolo Spano; entra… una donna.

Ennesimo cambio in corsa nel cda dell’Amiu. L’assemblea dei soci che si è tenuta ieri mattina ha decretato l’avvicendamento ai vertici dell’azienda che si occupa della raccolta e smaltimento dei rifiuti in città.

A lasciare il posto di consigliere dell’ex municipalizzata è stato Paolo Spano (attualmente dirigente comunale alle Risorse Umane). Entra a far parte del consiglio d’amministrazione Anna Pastore, responsabile dell’unità di supporto al Segretario generale. Il Comune, socio unico dell’Amiu, si adegua quindi alla normativa che prevede il rispetto della parità di genere all’interno dei cda delle partecipate. Anna Pastore lavorerà a stretto contatto con Carmine Pisano e Michele Matichecchia, gli altri consiglieri scelti dal sindaco per riorganizzare l’azienda che rischia il tracollo.

Proprio per questo, durante l’assemblea di ieri mattina, il sindaco ha chiesto a vertici dell’azienda e dirigenti, le ragioni del caos venutosi a creare riguardo alla raccolta dei rifiuti. Sotto la lente di ingrandimento, ovviamente, la mancata raccolta domenicale dei rifiuti e, più in generale, l’assenza di una riorganizzazione generale del servizio. Ad esempio, al Borgo (quartiere in cui sono presenti centinaia di esercizi commerciali e della ristorazione) i cassonetti sarebbero svuotati fino alle 5 del sabato mattina. Il servizio riprenderebbe solo alle 22 del lunedì sera. Altre zone periferiche della città, invece, sarebbero servite diversamente (fino al sabato sera). Resta da valutare anche la destinazione di quegli operatori che, prima della sperimentazione, lavoravano la domenica ed oggi potrebbero essere utilizzati per altri scopi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche