18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 12:17:53

Cronaca

Noi democratici e Mjl si fondono …per la legalità


TARANTO – Due movimenti, un solo obiettivo: lottare per la legalità. E’ stato presentato stamattina il nuovo movimento “Democratici per la legalità” nato dopo l’esperienza alle ultime elezioni comunali, frutto del sostegno alla candidatura a sindaco di Dante Capriulo. Il nuovo movimento nasce dalla fusione di Noi Democratici, la lista di riferimento di Capriulo e il Movimento Jonico per la Legalità. “Il nuovo movimento non sarà limitato ai due soggetti politici che si sono messi insieme – ha spiegato il consigliere comunale – c’è anche tanta altra gente che ha scelto di condividere questo percorso che presto ci porterà ad essere presenti anche in provincia”.

Sembra essere proprio questo l’obiettivo a breve termine, fissato dai leader del nuovo movimento. “Siamo in contatto con diversi esponenti dei Comuni della provincia, vogliamo adottare un nuovo modo di far politica, noi siamo per la partecipazione”. Un assunto che si concretizza con la partecipazione, appunto, di tutti gli aderenti a “Democratici per la legalità” all’assemblea provinciale del movimento. “Abbiamo deciso di mettere su dei gruppi di lavoro, aperti a tutti, sulle grandi tematiche della città – rivela Capriulo. Alcuni di questi, come quelli su ambiente, lavoratori della grande industria, Comune, commercio e cultura, sono già a lavoro per individuare le criticità e studiare eventuali soluzioni”. Dante Capriulo sarà il coordinatore provinciale del nuovo movimento, mentre ad Angela Mignogna l’incarico di vice. “La nostra sarà un’opposizione che parte dal progetto alternativo di governo della città presentato agli elettori, quindi creazione dei presupposti per creare nuova occupazione tutelando l’ambiente, sviluppo alternativo, senza tralasciare le tematiche relative al rispetto della legalità. Conoscendo chi ci amministrerà – conclude Capriulo – presumo che sarà una opposizione dura, chiara e senza sconti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche