12 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 12 Maggio 2021 alle 06:11:00

Cronaca

Cineteatro Fusco, via libera ai lavori

Aggiudicato definitivamente l’appalto per il restyling


Negli anni della “Taranto da bere” del sindaco Di Bello, doveva essere il teatro di tradizione della città. Alla fine, però, il Fusco resterà un cineteatro.

E’ stata perfezionata nei giorni scorsi l’aggiudicazione definitiva dell’appalto relativo alla progettazione esecutiva ed alla realizzazione dei lavori di ristrutturazione del Fusco. Il cinema – teatro di via Ciro Giovinazzi, negli anni 2000, con il piano Urban, fu acquistato dal Comune per una cifra che sfiorava i 4 milioni di euro. A realizzare il progetto sarà l’associazione temporanea di impresa composta dalla Gipi Appalti – Crispiano (Ta) e Bardia Walter srl per un importo complessivo di oltre 2,5 milioni di euro.

Per la progettazione esecutiva saranno necesari 30 giorni (dalla data di ricevimento dell’ordine di avvio delle attività). Per completare i lavori di ristrutturazione, invece, saranno necessari 195 giorni (decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori). Nel progetto preliminare del Comune (sesta revisione, giugno 2015) gli obiettivi del progetto per il restyling del Fusco. «Riorganizzare il sistema foyer – platea – palcoscenico al piano terreno, risolvendo anche gli attuali problemi di dimensionamento di percorsi (soprattutto delle vie di esodo). Riorganizzazione in particolare della zona palcoscenico, aumentandone la superficie utile (attraverso l’eliminazione di camerini ed ingombri di scale) a vantaggio della potenzialità scenica e di organizzazione di spettacoli diversificati. Potenziare – si legge nella descrizione dell’intervento – la dotazione di servizi di conforto, prevedendo specifiche unità attrezzate per le persone diversamente abili.

Riorganizzare gli spazi del grande volume voltato esistente a lato dell’edificio principale ad attività culturali (sala incontri, caffè letterario, ecc). Riqualificare, ai fini energetici, il sistema edificio – impianti. Potenziamento del sistema dei rivestimenti verticali della sala, del palco e del controsoffitto, per l’incremento delle prestazioni acustiche all’interno della sala, limitando contestualmente l’impatto acustico verso l’esterno ed effetti nocivi alla salute dei lavoratori impegnati nella struttura». Al termine dei lavori, il cineteatro Fusco avrà una capienza massima di 500 posti. Al piano terra «Sala (platea) con 350 posti». Al primo livello, invece «galleria con 140 posti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche