19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 07:17:57

Cronaca

Rubò merce nell’ipermercato, assolto il poliziotto 49enne

Tentò di portar via una bottiglia di grappa, una maglia e un detergente intimo


Tentò di portar via una bottiglia di grappa, una maglia e un detergente intimo dagli scaffali dell’Auchan: scatta l’assoluzione per un poliziotto.

Il giudice monocratico ha scagionato un quarantanovenne in servizio alla questura tarantina accogliendo la richiesta dell’avvocato Emidio Attavilla. Il giudice lo ha scagionato tenendo conto della tenuità del fatto. L’episodio risale al febbraio del 2011. L’agente era stato denunciato dal responsabile della sicurezza dell’ipermercato dopo che aveva tentato di impossessarsi della merce. Il responsabile della sicurezza aveva riferito alla polizia che era stato avvisato dal personale addetto alla videosorveglianza dopo che due addette alle casse avevano notato che l’allarme delle barriere antitaccheggio era suonato al passaggio di un uomo a causa della merce che quest’ultimo aveva addosso.

L’uomo, poi identificato in un agente di polizia, già ripreso dalle telecamere puntate verso le casse nel momento in cui era scattato l’allarme era stato filmato mentre raggiungeva la corsia dei liquori e riponeva su uno scaffale un bottiglia di grappa che aveva nascosto sotto il giubbotto, oltre a una confezione di detergente intimo. E’ stato poi ripreso mentre entrava in un camerino dove successivamente è stata rinvenuta una maglia già priva del codice a barre che il 49enne con molta probabilità aveva precedentemente indossato sotto la sua maglia. L’agente è stato fermato mentre usciva dall’ipermercato e invitato nei locali della sicurezza in attesa dell’arrivo della polizia. L’uomo è finito sotto processo ed è stato assolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche