11 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Aprile 2021 alle 08:18:52

Cronaca

Florido piange miseria ma vuole assumere l’addetto stampa


TARANTO – “Aperture delle scuole a rischio. Le Province destinate al dissesto finanziario”. Ci sarebbe da impallidire dinanzi alle ultime dichiarazioni di Florido, dopo che la presidenza nazionale dell’Upi si è riunita per analizzare gli effetti prodotti sulle Amministrazioni provinciali dai tagli previsti nella manovra di spending review agli enti locali. Ci sarebbe da impallidire, si diceva, se non si conoscesse il personaggio. Infatti, sembra quasi che il numero uno della Provincia si stia “buttando avanti per non cadere all’indietro”.

Una espressione, italianizzata dal dialetto, che serve se non altro a chiarire l’idea, semmai ce ne fosse bisogno, che la Provincia di Taranto attraversa ormai da anni un periodo di grave crisi economica per colpe attribuibili alla gestione che è la stessa da oltre 8 anni. Ma veniamo al punto. Il presidente della Provincia e componente dell’ufficio di presidenza dell’Unione Province Italiane Gianni Florido ha detto: “Se questo provvedimento (i tagli alle Province, ndr) sarà confermato registreremo ulteriori minori entrate pari a 12 milioni di euro. Questa riduzione di fondi renderà impossibile l’equilibrio di bilancio e andrà a sommarsi ai 7 milioni di euro di tagli già previsti e quindi non erogati alla Provincia di Taranto per l’anno 2011”. Ma non è tutto, perché secondo Florido: “a livello generale, tutto ciò comporterebbe per le Province tutte, compresa quella di Taranto, l’impossibilità di garantire l’apertura delle scuole, la manutenzione minima delle strade, compreso lo sfalcio delle erbe e l’erogazione di tutti gli altri servizi di base”. In pratica i nostri figli non potranno andare a scuola, viaggeremo su strade piene di buche e dovremo districarci in una giungla fatta di erbacce e sterpaglie. Ma mentre da una parte Florido parla di tagli dall’altra vara un “concorso per funzionario amministrativo-capo ufficio stampa”. In una nota del direttore generale della Provincia Domenico Mosca, protocollata il 3 luglio, e inviata al dirigente del Personale e per conoscenza al presidente Florido si legge: “Ho ricevuto dal presidente della Provincia la nota prot. 60445/int del 3 luglio 2012, nella quale mi è formulata richiesta di informazioni in merito al procedimento amministrativo relativo al concorso di cui in oggetto”. Il concorso, come detto, è finalizzato all’assunzione di “1 funzionario amministrativo – capo ufficio stampa – cat. D/3 – posizione economica iniziale D3, con contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato, con decorrenza presumibile 1 ottobre 2012”. Ora è tutto chiaro. I soldi per far aprire le scuole, colmare le buche e tagliare l’erba non ci sono. Ma per l’addetto stampa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche