27 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2021 alle 19:55:00

Cronaca

Violenza privata. Assolto in Appello direttore sanitario

Era stato denunciato, nel 2005, da una dipendente della struttura


TARANTO – Violenza privata e diffamazione ai danni di una dipendente: assolto in Appello il direttore sanitario di un centro di riabilitazione.
La Corte d’appello di Lecce – sezione  distaccata di Taranto, presieduta dal dottor Del Coco ha riformato la sentenza del Tribunale di Taranto emessa nel marzo del 2014 nei confronti di un cardiologo e direttore sanitario del centro medico di riabilitazione di Ginosa Marina, difeso dall’avvocato Donato Salinari.
Il Tribunale di Taranto oltre due anni e mezzo fa aveva condannato il medico alla pena di 4 mesi di reclusione per diffamazione e violenza privata nei confronti della dipendente della struttura sanitaria  per aver inoltrato numerose contestazioni disciplinari nei suoi confronti e segnalato alla sede legale di Milano la dottoressa per comportamenti ritenuti non consoni alla professione ed in spregio dei regolamenti.
Il fine, secondo l’assunto della sentenza di primo grado, era quello di costringere la dottoressa a dimettersi, cosa che poi è realmente accaduta, per essere assunta presso una casa di cura di Taranto.
Il direttore sanitario del centro medico di riabilitazione è stato peraltro assolto perchè il fatto non sussiste dai reati di abuso d’ufficio, maltrattamenti e falso in atto pubblico che la dottoressa aveva denunciato nella querela presentata nell’ottobre del 2005.
La Corte d’appello di Taranto ha dichiarato inoltre prescritti i reati di diffamazione e violenza privata per i quali erano stati inflitti quattro mesi di reclusione, ponendo sostanzialmente nel nulla la condanna emessa nei confronti del direttore sanitario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche