21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Aprile 2021 alle 15:24:44

Cronaca

Sgozzò l’ex suocera, c’è la perizia

Il tarantino Agostino Siciliano è in carcere per il delitto avvenuto a luglio a Catania


Ha sgozzato la madre dell’ex fidanzata durante un litigio: depositata la perizia medico-legale disposta dal pm.

Tra una decina di giorni sarà depositata anche la perizia disposta dall’avvocato Rino Levato che difende il 28enne tarantino Agostino Siciliano, ritenuto l’autore dell’omicidio della madre della ex fidanzata, avvenuto a fine luglio in un’abitazione di villeggiatura a Madonna degli Ammalati, frazione di Misterbianco, nella provincia di Catania. Agostino Siciliano dopo essersi consegnato ai carabinieri ha confessato di aver ucciso la 55enne Marina Zuccarello. Il 28enne è attualmente detenuto nel carcere di Cosenza. Il cadavere della donna, che è stata sgozzata, è stato rinvenuto dal marito che era uscito di casa per comprare il giornale e le sigarette. Il delitto è stato risolto in poche ore dai militari dell’Arma i quali hanno subito focalizzato la loro attenzione sul giovane tarantino, ex fidanzato di una delle figlie della coppia.

I carabinieri hanno subito seguito la pista che portava a Siciliano dopo aver interrogato parenti e amici della vittima. Agostino Siciliano subito dopo l’omicidio è fuggito e stava tornando a Taranto. Si è poi costituito a Cosenza e ha confessato il delitto spiegando di avere ucciso la donna per difendersi. Secondo la ricostruzione fatta dagli investigatori tra Agostino Siciliano e la mamma della ex fidanzata i rapporti erano tesi da tempo. La donna non avrebbe gradito la frequentazione con la figlia. Quella mattina di fine luglio l’ennesimo litigio durante il quale il giovane ha colpito alla gola la donna con un coltello da cucina.

Il 28enne tarantino, laureato in ingegneria, aveva conosciuto la più piccola delle due figlie di Marina Zuccarello quasi tre anni prima attraverso i social. Una relazione durata un paio di anni. I genitori della ragazza lo avevano accolto a casa ed era diventato uno di famiglia tanto che in passato aveva avuto anche le chiavi della villetta Quella mattina marito e moglie avevano programmato una gita al mare con gli amici. L’uomo che come collaboratore scolastico, era uscito presto da casa. Il tempo di bere un caffé al bar, e acquistare il giornale. Quando è rientrato, poco dopo, ha trovato la moglie, Marina Zuccarello, 55 anni, biologa, dipendente di un laboratorio di analisi, in una pozza di sangue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche