Cronaca

Droga in auto, due ai domiciliari

I carabinieri sequestrano 130 grammi di marijuana e un bilancino


I carabinieri hanno arrestato due giovani ginosini dopo averli sorpresi in possesso di droga. Sono stati i militari del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Castellaneta, coadiuvati da i loro colleghi della Stazione di Ginosa, a fermare con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di stupefacenti, due ginosini, un venticinquenne ed un diciannovenne, entrambi disoccupati e già conosciuti dalle forze dell’ordine.

I carabinieri impegnati in un servizio mirato a contrastare lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti hanno proceduto al controllo di un’autovettura sospetta. Nel corso della verifica dei documenti i due occupanti sono apparsi particolarmente nervosi, motivo che ha indotto i militari ad approfondire i controlli. Hanno perquisito sia i due giovani che l’abitacolo della vettura. Nel corso dell’operazione i carabinieri hanno rinvenuto cinque bustine di cellophane contenenti marijuana del peso di circa 130 grammi. La droga era già impacchettata e pronta per lo smercio.

Successivamente le perquisizioni sono state estese anche alle abitazioni dei due fermati. Durante il controllo scattato in casa del venticinquenne è stato rinvenuto, un bilancino di precisione utilizzato per il confezionamento della sostanza stupefacente che è stato sequestrato. I due giovani residenti a Ginosa, accompagnati in caserma, sono stati dichiarati in arresto e dopo le formalità di rito, così come disposto dal magistrato di turno presso la Procura del capoluogo jonico, sono stati sottoposti ai “domiciliari”. La droga è stata inviata al Laboratorio analisi sostanze stupefacenti del reparto operativo del comando provinciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche