22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca

I liceali diventano guide turistiche

Gli studenti dell’Aristosseno hanno accompagnato i turisti stranieri per i vicoli del centro storico


Taranto riscopre le sue origini spartane ospitando una delle gare più importanti a livello mondiale: la Spartan Race.

Nel fine settimana del 28, 29 e 30 ottobre, atleti di tutto il mondo hanno raggiunto la città dei due mari per gareggiare in una delle tre categorie presenti: Sprint, Super e, per la prima volta in Italia, la Beast. L’evento ha infiammato gli animi dei tarantini, che hanno visto un’occasione per divertirsi, con tanta competizione, e per dare modo a Taranto di mostrare tutte le meraviglie che cela. A tal proposito, il Comune di Taranto ha chiesto la partecipazione delle scuole delle città: gli alunni e i loro docenti sono diventati “guide” a supporto della manifestazione (domenica inclusa) nei luoghi storico-archeologici più interessanti.

Il Liceo Aristosseno di Taranto, diretto dal prof. Salvatore Marzo, ha partecipato all’iniziativa con entusiasmo e competenza. I ragazzi si sono divisi tra i vari centri di maggiore importanza culturale e nei numerosi info points di riferimento per i turisti: Palazzo Pantaleo, gli ipogei collocati nel borgo antico e la Tomba dell’Atleta di Via Crispi (ricostruita al Marta con i reperti originali), sono state le tappe principali per atleti, loro accompagnatori e turisti stranieri. Tutti sono stati accolti con grande professionalità grazie all’efficiente preparazione degli alunni che, utilizzando le loro competenze linguistiche, hanno potuto comunicare in francese, inglese, spagnolo e tedesco senza alcun problema. L’evento è stata un vero successo per la Città spartana, capitale della Magna Grecia che, superando diverse difficoltà, ha saputo offrire un motivo in più per parlare dei suoi tesori inestimabili in tutto il mondo.

Alessia Giove
4a E

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche