Cronaca

Un video dedicato a Federica

L’iniziativa del Liside in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne


“Dedicato a Federica”.

Venerdì 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, alle 10 presso la sede centrale dell’istituto Liside di Taranto, ore 10, si terrà un evento nell’ambito delle attività per sensibilizzare l’opinione pubblica e soprattutto i giovani sul tema. In apertura, dopo i saluti della dirigente scolastica, professoressa Angela Maria Santarcangelo, verrà presentato un video realizzato da alcune alunne dell’istituto Liside di Taranto (Sara Castellano, Federica Surico, Raffaella Santoro, Claudia Prato e Mery Ricatti), guidate dalla professoressa Roberta Villa, sul tema in oggetto, dal titolo “Dedicato a Federica“, in memoria di Federica De Luca uccisa dal coniuge, insieme al figlioletto Andrea, lo scorso 7 giugno.

Un video rivolto alle donne e alle giovani donne. Un video per non dimenticare, per dare una speranza a chi vive la violenza nel silenzio, un suggerimento per chi può ancora fermarsi in tempo, riconoscere i segnali che possono portare ad eventi tragici e non sottovalutarle. «La proiezione – spiegano dal Liside – avverrà alla presenza dei genitori di Federica, che hanno gentilmente accolto l’invito dell’Istituto a portare la loro personale testimonianza». Dopo la proiezione del video, si terrà una conferenza dal tema della violenza sulle donne, dal titolo “Parlare, denunciare, reagire”.

Relatori saranno Rosa Lupo, avv. penalista, componente del Consiglio dell’ordine degli avvocati di Taranto e componente del Comitato Pari Opportunità; Rosa Doria, presidente Commissione Pari Opportunità – Ente Provinciale di Taranto, Presidente dell’Associazione di Volontariato Onlus “Il Focolare” di Taranto e Consulente Familiare; professoressa Maria Antonietta Pace dell’istituto Liside, biologa e professional counselor, socio dell’Associazione nazionale Assocounseling. Modera la professoressa Francesca Passantino, referente per la comunicazione dell’Istituto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche