10 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 10 Maggio 2021 alle 07:32:34

Cronaca

Renzi ed Emiliano, derby su Taranto

Il premier annuncia firma sull’Ilva. Il governatore va ai Tamburi


Rimarca il concetto, il premier. «La transazione con i Riva che sarà siglata nelle prossime ore porterà più di un miliardo per il risanamento ambientale».

Lo ha ribadito Matteo Renzi, nella diretta social da Palazzo Chigi #matteorisponde, lo stesso contesto virtuale nel quale aveva lanciato lunedì sera la ‘bomba’ sui soldi dei Riva pronti a prendere il treno della Svizzera per arrivare in Puglia. Un annuncio che ha monopolizzato le cronache che ruotano attorno alla crisi del Siderurgico, per il quale ora si intravede una svolta. La ‘transazione’ di cui Renzi è tornato a parlare è quella che coinvolge i commissari dell’Ilva, oggi di fatto in mano statale, e le società del gruppo Riva: basta ricorsi, basta Tar, basta cause civili.

La questione è anche giudiziaria, e coinvolge le procure di Taranto e Milano (sedi delle inchieste che hanno interessato l’Ilva e la famiglia Riva) con il versamento da parte proprio dei Riva di oltre un miliardo e 300 milioni di euro quale patteggiamento per la responsabilità penale delle società come RiveFire e RivaForni, nell’ambito del processo Ambiente Svenduto (a Taranto) e di quello per bancarotta fraudolenta (a Milano). Già nel corso della prossima udienza di Ambiente Svenduto, il 6 dicembre, potrebbero emergere novità sostanziali. Sono ore frenetiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche