26 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Gennaio 2021 alle 15:19:23

Cronaca

Stretta del Comune sulle case popolari

Parte il censimento sugli alloggi Erp


Stretta dell’Amministrazione comunale contro gli irregolari. Si è tenuta ieri mattina, a Palazzo di Città, la conferenza stampa sulla gestione del patrimonio immobiliare. Ad illustrare le azioni messe in campo dal Comune sono stati il sindaco Ippazio Stefàno, l’assessore al Patrimonio, Cosimo Cotugno ed il dirigente del Patrimonio e comandante della Polizia locale, Michele Matichecchia.

«Negli ultimi quattro mesi abbiamo lavorato al censimento degli alloggi Erp – ha spiegato Cotugno. Allo stato attuale abbiamo preso in esame circa il 10% del patrimonio comunale che, complessivamente, ammonta a 1.836 alloggi». «Si tratta di case di proprietà del Comune e non dello Iacp al cui interno, in molti casi, vivono famiglie senza contratto o che non pagano alcun tipo di canone. Al momento abbiamo passato in rassegna la zona Solito – Corvisea e grazie al lavoro svolto dagli uffici e dai vigili urbani, che sono andati porta a porta a controllare i contratti, siamo riusciti a regolarizzare ben 18 posizioni».

Il censimento avviato dall’Amministrazione comunale «ha messo in allarme anche chi, in altre zone della città, occupavano alloggi Erp in modo illegittimo tanto da spingerli ad avviare le pratiche per la regolarizzazione della loro morosità nei confronti del Comune». Chiuso il contenzioso «che durava ormai da 10 anni» il Patrimonio si avvia a formalizzare il bando per l’affidamento «del teatro all’aperto e del bar della Villa Peripato». In Città Vecchia, invece, presto saranno disponibili «nove locali commerciali che si trovano in via Duomo – ha dichiarato Cotugno. Si tratta di locali che vanno dai 40 ai 70 metri quadrati. Saremo in grado di presentare il bando già la prossima settimana per poi procedere ad una analisi della zona di via Cava». Restando nel centro storico, riflettori puntati sulla nuova caserma dei Carabinieri in Città Vecchia. «Siamo in dirittura d’arrivo – ha affermato l’assessore al Patrimonio – per gennaio saremo pronti a consegnare l’immobile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche