28 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Novembre 2021 alle 08:11:24

Cronaca

Tangenti alla Marina Militare, in undici dal Gup

Le indagini che hanno portato l'attenzione su alcuni contratti e forniture di servizi


Tangenti alla Marina Militare, il 25 novembre prossimo in undici dal gup.

Al vaglio del giudice la richiesta formulata dal sostituto procuratore dottor Maurizio Carbone, titolare dell’inchiesta. Le indagini avviate nel 2014 hanno consentito di focalizzare l’attenzione su alcuni contratti e forniture di servizi in favore della Marina Militare, in particolare del IV e V Reparto di Maricommi. Nel marzo del 2014 fu arrestato un capitano di fregata, capo del V Reparto di Maricommi Taranto.

Fu sorpreso nel suo ufficio mentre intascava una tangente da un imprenditore che aveva presentato denuncia qualche giorno prima ai carabinieri. L’ufficiale fu indagato di concussione ai danni di imprenditori locali, assegnatari di servizi per conto della pubblica amministrazione nell’ambito degli appalti gestiti dalla direzione di Commissariato per la Marina Militare di Taranto.

Dopo l’arresto furono perquisiti il suo ufficio e l’abitazione e finirono sotto sequestro materiale informatico e cartaceo e una somma di denaro suddivisa in singole mazzette, per 44mila euro. L’analisi del materiale sequestrato, l’interrogatorio dell’indagato, le numerose perquisizioni eseguite nelle sedi delle ditte che avevano rapporti commerciali con la Marina Militare, le dichiarazioni di persone informate sui fatti (soprattutto imprenditori) e le intercettazioni telefoniche permisero di ricostruire un quadro investigativo tale da individuare responsabilità penali nei confronti di altri ufficiali in servizio in reparti che gestivano gli appalti con le imprese che forniscono beni e servizi alla Marina Militare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche