Cronaca

E’ tutto pronto per la quinta edizione di Taras Pax

Il Premio per l'integrazione tra i popoli nato da un’idea di don Gaetano Borsci


Molte le novità di “Taras Pax” 2016 la cui cerimonia di premiazione si terrà per la prima volta nella Chiesa del Carmine a Taranto.

E' tutto pronto, infatti, per la quinta edizione del Premio per l'integrazione tra i popoli nato da un’idea di don Gaetano Borsci.

La Caritas Diocesana di Taranto e l’Associazione di Promozione Sociale “Rinnovamento & Partecipazione”, incontreranno la stampa questa mattina, martedì 27 dicembre, alle 10.30 presso il “Caffè Italiano” in piazza Carmine a Taranto.

Interverranno: don Gaetano Borsci, Direttore Caritas Diocesana di Taranto; Salvatore Perillo, Presidente APS “Rinnovamento & Partecipazione”; Paolo Ruta, Presidente Amici della Musica “Arcangelo Speranza”.

Nato come strumento di diffusione di risultati del Progetto “Motus Animi”, finanziato dal “Ministero degli Interni – Servizio Centrale del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati”, iniziativa che vede lavorare in sinergia l’Amministrazione Comunale di Massafra, la Caritas Diocesana di Taranto e l’Associazione di Promozione Sociale “Rinnovamento & Partecipazione”, il “Premio Taras Pax” rappresenta una opportunità privilegiata per sensibilizzare il territorio regionale circa la necessità di una costruttiva integrazione tra i popoli, di una propositiva inclusione sociale capace di abbattere le barriere della marginalità sociale, di una nuova modalità di vivere la propria comunità come soggetto deputato all’inclusione ed al superamento delle diversità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche