15 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Gennaio 2021 alle 15:22:45

Cronaca

Parcheggiatori abusivi? Colpa del Comune

Ieri in Consiglio comunale approvato un ordine del giorno. L’affondo di Vietri


Mentre i parcheggiatori e le bancarelle abusive continuano a riempire strade e marciapiedi del Borgo (e non solo), il Consiglio comunale approva un ordine del giorno.

Ieri, infatti, i consiglieri comunali hanno dato il via libera al documento che «impegna il sindaco ad adottare tutti gli atti in suo potere che abbiano ad oggetto il divieto dell’esercizio del mestiere di parcheggiatore abusivo su tutto il territorio comunale». Il Consiglio, inoltre, ordina «al Corpo di Polizia locale di porre in essere tutte le azioni necessarie alla repressione urgente del fenomeno» e chiede, infine «al prefetto un’apposita convocazione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per concordare con tutte le forze dell’ordine un’adeguata e forte strategia repressiva».

Non sono mancati i distinguo con il consigliere comunale di Forza Italia, Giampaolo Vietri, che ha abbandonato l’aula in segno di protesta, non partecipando quindi alla votazione. «L’illegalità diffusa in città è dovuta ad un’amministrazione assente anche in tema di controllo del territorio che, invece di contrastare con fermezza la proliferazione di attività illegali, è stata permissiva facendo prendere il sopravvento ad ogni forma di abusivismo ed inciviltà – ha spiegato Vietri. E’ così che, oggi, a Taranto i guardiamacchine abusivi operano anche li dove sono istituiti i parcheggi a pagamento. Non basta pertanto una proposta di delibera ma è necessaria la volontà politica di rendere vivibile il territorio – vigilando e perseguendo chi vive nell’illegalità. Oltretutto, in riferimento alla legalità ed al decoro urbano oltre ai parcheggiatori è presente in città un abusivismo commerciale dilagante praticato anche in aree ad alta vocazione commerciale, con vendita di merce contraffatta o di generi alimentari immessi sul mercato senza i previsti controlli igienico-sanitari; tutto contornato da illegale occupazione di suolo pubblico.

Attività abusive, un tempo arginate nelle aree periferiche che oggi sono radicate ed impunite anche in via D’Aquino dove agli abusivi locali si sono aggiunti quelli stranieri che arrivano anche a minacciare i commercianti che richiedono l’intervento della forza pubblica». Secondo il consigliere comunale di Forza Italia «la lotta all’illegalità se c’è la volontà può essere invece avviata con le forze di cui il Comune già dispone visto che l’ultimo pacchetto sicurezza, ed il decreto Maroni, hanno implementato i poteri dei sindaci in materia di salvaguardia di ordine e sicurezza pubblica. Dinnanzi, però, alla tolleranza fuori ogni ragionevolezza ed all’immobilismo di questa amministrazione comunale, la città resterà in mano ad ogni forma di delinquenza, di illegalità e di inciviltà. Del resto, un’amministrazione come questa con una giunta azzerata dieci volte, senza una maggioranza, senza ormai alcun apprezzamento tra la cittadinanza, non vedo come possa combattere l’abusivismo se di fatto è essa stessa delegittimata ed abusiva in questa città».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche