22 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Aprile 2021 alle 15:06:21

Cronaca

Pedopornografia, arresti e denunce

Il bilancio delle attività del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Puglia


Nel 2016 l’attenzione del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Puglia è stata rivolta prevalentemente ad attività rientranti negli ambiti della prevenzione e del contrasto della pedopornografia online, del financial cybercrime e dell’informazione sull’uso consapevole della rete internet.

Nell’ambito della polizia giudiziaria, per quanto attiene ai reati di pedopornografia e adescamento in rete, fenomeno sempre più in aumento e di grande allarme sociale, sono state svolte diverse attività d’indagine a seguito delle quali sono stati denunciate 26 persone. Sono stati inoltre eseguiti tre arresti, trattati 28 casi dopo la segnalazione dei genitori ed effettuate 30 perquisizioni.

Attività di prevenzione in rete: analizzati 409 siti internet, di questi 61 sono risultati a carattere pedopornografico, inseriti nella black list. Sono state ricevute 1675 denunce riguardanti il settore delle truffe online, e-commerce, a seguito delle quali sono stati denunciate 329 persone ed eseguite quattro misure cautelari. Sul fronte degli attacchi informatici, sono stati trattati 238 casi realizzati prevalentemente attraverso il furto d’identità digitale e la diffusione di email trappola o malware. Nel campo del financial cybercrime, lo scambio immediato di informazioni attraverso la piattaforma OF2CEN (Online Fraud Cyber Center and Expert Network) per l’analisi e il contrasto avanzato delle frodi del settore, ha consentito di bloccare le transazioni in frode per un importo di 272.669 euro e di sequestrare l’intera somma a seguito di un’attività investigativa internazionale che ha portato all’individuazione dell’autore del reato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche