19 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Gennaio 2021 alle 09:59:41

Cronaca

Un tavolo di crisi per i lavoratori ex Marcegaglia

La richiesta dei sindacati


Gli 82 lavoratori ex Marcegaglia Buildtech chiedono Lo stabilimento Cementir di Taranto certezze sul loro futuro occupazionale.

Quei lavoratori il 30 novembre 2015 sono stati licenziati ed attualmente sono posti tutti nelle liste di mobilità. «Nonostante l’accordo siglato in Regione Puglia – spiegano i sindacati confederali – che impegnava l’azienda per un periodo di diciotto mesi di ricercare un nuovo soggetto industriale tramite un’agenzia di scouting, ad oggi nulla è cambiato da quel 30 novembre 2015 e, con il trascorrere del tempo, le preoccupazioni dei lavoratori aumentano sempre di più».

Lavoratori e organizzazioni sindacali chiedono che «sia aperto immediatamente il tavolo di crisi presso il Ministero dello Sviluppo Economico, così come previsto dall’accordo regionale e invitano la stessa Regione Puglia ad attivarsi per ottenere una data utile. Il tempo sta scorrendo inesorabilmente e per molti gli ammortizzatori sociali stanno scadendo». Per queste ragioni le organizzazioni sindacali dei metalmeccanici di Fim, Fiom e Uilm, congiuntamente alle confederali Cgil, Cisl e Uil, hanno organizzato per domani, alle ore 10 presso la sede sindacale di piazza Bettolo 1/c (al quarto piano) a Taranto, una conferenza stampa congiunta, alla quale prenderà parte anche una delegazione di lavoratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche