02 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Agosto 2021 alle 22:53:00

Cronaca

Bando per guide turistiche, appello alla Regione

Confguide: Il turismo è un diritto di tutti. Bisogna qualificare i servizi


«Il turismo è un diritto per tutti: non bastano le regole, occorrono interventi per migliorare e qualificare i servizi turistici».

Oggi si festeggia la Giornata Mondiale del Turismo. Ogni anno la Giornata è caratterizzata da un tema differente, per il 2016 è “Turismo per tutti – promuovere l’accessibilità universale”. La ricorrenza offre l’occasione per chiedere alla Regione Puglia a che punto sono i bandi regionali per guide turistiche e accompagnatori turistici. Confcommercio Taranto, con la propria componente Confguide Brindisi e Taranto, l’associazione di categoria delle guide turistiche e degli accompagnatori turistici, ricorda che «la Regione, con propria nota stampa del 5 agosto scorso, aveva annunciato che entro il mese di settembre sarebbero stati pubblicati i nuovi bandi per l’intero territorio regionale, i cui contenuti – si legge in quella stesso comunicato – sono stati approfonditamente concordati con Sindacati e Associazioni di categoria per garantire la massima qualificazione professionale e le maggiori prospettive occupazionali. In effetti, l’incontro con le associazioni di categoria si era tenuto il 30 giugno scorso presso l’Assessorato regionale all’industria turistica e culturale e in quella occasione era emerso l’orientamento ad adeguare le Linee guida per gli esami di abilitazione alle professioni turistiche, prevedendo per le future guide turistiche il requisito minimo della laurea triennale e la conoscenza di almeno una lingua straniera.

Inoltre, sarebbe state tenute in considerazione le competenze specialistiche già maturate in materia di turismo, architettura, archeologia, storia dell’arte e del territorio e altre materie affini, rivenienti sia da percorsi formativi che da esperienze professionali specifiche. Infine, l’esame dovrebbe essere aperto anche alle guide già abilitate, per consentire loro di poter estendere l’abilitazione a una o più lingue straniere. Insomma – concludono da Confguide – alla luce di queste indicazioni, si attende che la Giunta Regionale adegui le Linee guida per l’abilitazione alle professioni turistiche attualmente vigenti, approvate a suo tempo con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 1069 del 27 maggio 2014, e proceda quindi con l’indizione dell’atteso bando regionale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche