11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Maggio 2021 alle 15:46:20

Cronaca

L’autovelox unisce Partito democratico e Forza Italia

San Giorgio-Pulsano a 50 km/h: fuoco incrociato sull’ente Provincia


Aspettando l’attribuzione delle deleghe – e le conseguenze che ciò potrebbe avere sul Partito Democratico e non solo, in vista della elezioni comunali – c’è un caso che agita la Provincia.

Parliamo della Strada 109, la San Giorgio-Pulsano, e dell’asse Pd-Forza Italia contro il nuovo limite di velocità, passato da 90 a 50 chilometri orari. Ad aprire le danze, stamattima, il Pd: «L’incolumità degli automobilisti è importante, ma non si ottiene riducendo sempre più i limiti di velocità sulle strade provinciali, soprattutto se tali limiti servono solo a fare cassa attraverso le multe. Piuttosto, occorre intervenire con le opere di messa in sicurezza che concernono il ripristino del manto stradale, l’illuminazione e la realizzazione di rotatorie negli incroci più rischiosi».

«Proprio riguardo alle condizioni di criticità in cui versa la San Giorgio – Pulsano, il Partito Democratico di Pulsano, assieme alle consigliere comunali Maria Cristina Tomai Pitinca e Anna Salamida, si è subito attivato presso gli uffici del Servizio Opere Stradali della Provincia di Taranto, per comprendere se l’Ente provinciale avesse in mente di realizzare degli interventi» prosegue Nazzareno.

«Ai neo eletti consiglieri provinciali, a partire da quelli del Partito Democratico, chiediamo di porre come loro priorità l’intera messa in sicurezza della Statale 109, soprattutto per il sopraggiungere dell’estate, stagione in cui quella strada diventa la principale via di accesso alla zona marina, prima di tutto a quella di Pulsano, da tutta la Provincia e oltre. Sempre in previsione dell’estate diciamo alla Provincia di considerare il fatto che il limite imposto a 50 km/h creerà certamente più traffico e maggiori disagi agli automobilisti e, pertanto, chiediamo il ripristino dei 90 km/h». Pochi minuti dopo, un’altra nota, stavolta dal Comune di Pulsano, guidato da Giuseppe Ecclesia (Forza Italia): «Quel limite di velocità imposto dalla provincia sul tratto stradale che congiunge Pulsano a San Giorgio è inopportuno e per alcuni aspetti illegittimo. In una nota indirizzata al dirigente del settore provinciale competente ho chiesto prima di ogni altra cosa che vengano eseguiti i lavori necessari alla messa in sicurezza della strada. Cosa ben possibile se si tiene conto che tali lavori possono essere finanziati con i proventi delle multe elevate con l’impianto Autovelox presente proprio su quel tratto (…) si creano disagi alla viabilità e code chilometriche, imponendo lo stesso limite che deve essere osservato nei centri abitati.

Questo è inaccettabile, pur comprendendo le difficoltà in cui versano le Province, a cui una scellerata riforma ha fatto mancare la vitale copertura finanziaria dei servizi di competenza. Nella nota inviata alla Provincia, precisa il sindaco, ho chiesto che vengano subito eseguiti i lavori di asfalto e tutti quelli necessari alla messa in sicurezza della strada. Nelle more dei lavori ho anche chiesto che il limite di velocità venga innalzato a 70 chilometri orari, limite che garantirebbe ugualmente un elevato livello di sicurezza. A tal fine il comune di Pulsano si rende disponibile ad effettuare a sue spese la sostituzione dei segnali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche