16 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Giugno 2021 alle 18:41:07

Cronaca

Multe in aumento del 30%: 85mila in un solo anno

Il bilancio dei vigili nella relazione del comandante Michele Matichecchia


Vigili urbani in festa per San Sebastiano.

Si sono svolte ieri mattina le celebrazioni per la festa del Corpo della Polizia locale di Taranto. Nella chiesa Santa Lucia la tradizionale messa in onore di San Sebastiano alla quale hanno partecipato le autorità civili e militari della città. Quindi, la relazione del comandante Michele Matichecchia che ha fatto un bilancio dell’attività svolta dai vigili urbani nel corso dell’anno che si è da poco concluso.

Tra le tematiche affrontate dal dirigente della Polizia locale quelle relative agli incidenti stradali ed alle violazioni al codice della strada. «L’anno appena trascorso – ha spiegato Matichecchia – conferma la duttilità organizzativa e le multiformi competenze della Polizia locale, che è stata impegnata anche in attività di lavoro extraordinario, per il raggiungimento degli obiettivi prefissati dall’Amministrazione comunale, impegnandosi nell’attività di prevenzione e contrasto dei fenomeni di degrado urbano, dell’abusivismo commerciale nelle aree mercatali nonchè prevenzione ed accertamento di illeciti in materia di circolazione stradale.

E’ stata potenziata l’attività di contrasto all’abbandono indiscriminato dei rifiuti sulla pubblica via, attraverso l’utilizzo delle “foto-trappola”, consentendo un monitoraggio continuo delle aree maggiormente interessate da questo fenomeno. Comportamenti che determinano una situazione di degrado oltre ad essere causa di un aggravio di costi per la Pubblica Amministrazione, costretta ad intervenire con attività straordinaria di bonifiche per rendere la città fruibile ai cittadini. Certamente, un maggior senso civico dei cittadini, che segnalano frequentemente fenomeni di discariche abusive, ma nel contempo preferiscono abbandonare i propri rifiuti nelle aree periferiche invece che smaltirli nelle isole ecologiche e un maggior amore per il proprio territorio, contribuirebbe ad avere una città più pulita e ai vertici delle classifiche nazionali per la qualità della vita.

Nell’anno 2016, nell’ambito dell’ordinaria attivtà svolta dalla Polizia locale, sono stati rilevati 985 incidenti stradali; sono state inoltre accertate 85.000 violazioni al codice della strada con un aumento del 30% rispetto all’anno precedente. Aumento che denota una particolare propensione da parte dei cittadini tarantini al mancato rispetto delle norme al Codice della Strada». «Nell’attività di Protezione Civile del Comune, sono stati installati altri 3 sensori di allertamento con le relative webcam nei sottopassi presenti in città, per meglio fronteggiare le situazioni di pericolo rivenienti dagli allagamenti da precipitazioni atmosferiche. Nel 2016 la Polizia locale è stata impegnata in alcune attività che esulano le competenze previste dalla normativa di settore, ovvero nell’attività di controllo sugli immobili di proprietà comunale e nell’attività di gestione dell’hotspot realizzato dal Ministero dell’Interno sul nostro territorio.

L’attività di controllo sugli immobili di proprietà comunale – ha proseguito il comandante dei vigili – ha consentito di iniziare una capillare attività di verifica abitativa, consistente nel censimento degli occupanti l’alloggio, nella verifica della regolare assegnazione, nella regolarità dei pagamenti dei canoni di affitto; attività che ha consentito al Civico Ente di regolarizzare alcune posizioni sospese, oltre ad un aumento degli introiti rivenienti dal pagamento degli affitti, e in alcuni casi rientrare in possesso di immobili ed aree abusivamente occupate, consentendo anche di affermare un principio fondamentale più volte ribadito dal sindaco, ovvero il rispetto delle regole e il ripristino della legalità. Tale attività di controllo, iniziata nell’anno appena passato, ha portato alla verifica di circa il 30% degli immobili di proprietà comunale, ed è nostro intendimento proseguire e completare l’attività entro l’anno 2017.

Abbiamo contribuito a rendere operativo il centro in identificazione realizzato dal Ministero dell’Interno. Il primo in Italia a gestione pubblica. Un’attività, quest’ultima, che ha visto il coinvolgimento diretto di più soggetti che hanno operato anche in veste diversa da quella istituzionale quale il personale contributo fornito dal sindaco nella veste di medico, i volontari dell’associazione “Noi e Voi” che ci hanno aiutato nello svolgimento di attività lontante dalla nostra formazione professionale, gli operatori della Polizia municipale che hanno svolto anche attività di supporto logistico unitamente agli operai dell’Ufficio Traffico, le Forze di Polizia che hanno contribuito all’identificazione dei migranti e mantenimento dell’ordine pubblico. Anche in questa occasione, come già avvenuto durante gli sbarchi negli anni precedenti, la prefettura ed il Civico Ente hanno operato in modo congiunto e sinergico, un esempio di efficienza ed efficacia della Pubblica Amministrazione, ricevendo riconoscimenti ed apprezzamenti a tutti i livelli per l’attività svolta».

«Anche la sicurezza stradale è stato sempre uno degli obiettivi principali della direzione Polizia municipale. A tal proposito – ha affermato Matichecchia – bisogna ricordare la realizzazione di importanti opere infrastrutturali con i proventi delle multe, che garantiranno maggiore sicurezza agli utenti della strada quali la delimitazione delle corsie bus con i cordoli spartitraffico che hanno consentito un duplice beneficio: in primis quello di migliorare la transitabilità del trasporto pubblico locale e, non da meno, ridurre la doppia fila che è un fenomeno alquanto diffuso nella città di Taranto. Non meno importanti sono i numerosi interventi effettuati per l’installazione e sostituzione della segnaletica stradale, convinti che una buona segnaletica stradale sia garanzia di sicurezza per gli utenti della strada. Anche gli Uffici Viabilità, Traffico e Segnaletica hanno fornito con professionalità e conformemente alle regole stradali, soluzioni efficaci per garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione, anche in occasione di eventi che hanno comportato l’indisponibilità alla circolazione veicolare di strade importanti».

In conclusione, il comandante Michele Matichecchia ha ringraziato «in modo particolare tutti gli agenti, sottufficiali e ufficiali della Polizia municipale di Taranto, il personale del servizio mobilità e traffico e dell’area amministrativa appartenente a questa direzione, per la quotidiana attività svolta in silenzio e senza clamore».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche