28 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 28 Ottobre 2020 alle 11:48:46

Cronaca

Traffico e parcheggi, le proposte dei commercianti

Nuovo incontro tra sindaco, Confesercenti, Confartigianto, Cna, Unsic e Upalap


Quarantotto ore per valutare le proposte su traffico, viabilità e parcheggi.

Ieri mattina nuovo incontro a Palazzo di Città tra il sindaco Stefàno e le associazioni del commercio e dell’artigianato. Al centro del summit tra il primo cittadino ed i vertici di Confartigianato, Confesercenti, Cna, Unsic e Upalap Casartigiani le “proposte operative in materia di traffico, viabilità e parcheggi” nelle aree definite “centri commerciali naturali”. Come detto, ogni decisione è stata rinviata alla prossima settimana quando il sindaco esprimerà un giudizio sulla realizzazione delle iniziativie a breve, medio e lungo termine proposte dalle associazioni con l’obiettivo di risollevare le sorti del commercio tarantino. Ecco le iniziative che, secondo le associazioni, potrebbero trovare immediata attuazione:

1) iniziative per stimolare il turn-over delle auto in sosta con una differenziazione delle tariffe. Ad esempio, stabilire il costo di 0,50 euro per la 1a ora e 2 euro il costo dalla 2a ora in tutte le aree interessate;

2. In maniera sperimentale, ad esempio in occasione del periodo saldi ed eventi, individuazione nel borgo umbertino di aree di parcheggio da riservare esclusivamente agli avventori/consumatori;

3. Utilizzo (spot) riservato ad alcuni periodi commercialmente vivaci (saldi, festività ed eventi) di alcune vie oggi interdette al parcheggio, come Via Mignogna e Piazza Carmine;

4. In maniera sperimentale e solo in occasione del periodo saldi ed eventi si potrebbe proporre un biglietto bus del costo speciale di 1 euro valido per tutta la giornata al fine di incrementare l’uso dei mezzi pubblici per tutta la cittadinanza;

5. Pacchetti di “ buoni parcheggio” scontati acquistabili, solo e soltanto presso le Associazioni che firmeranno un protocollo di collaborazione con il Comune di Taranto, dai commercianti ed artigiani operanti nelle zone commerciali interessate dal parcheggio a pagamento e che dovranno essere utilizzati esclusivamente per agevolare la clientela negli acquisti. La cessione e l’uso dei suddetti ticket saranno da parte degli aventi diritto saranno oggetto di controllo da parte dell’Azienda emittente;

6. Creazione di un abbonamento speciale per gli operatori delle zone interessate dai parcheggi a pagamento con riduzione consistente/ vantaggiosa (quasi a costo zero) del prezzo degli abbonamenti riservati all’uso di alcune aree di parcheggio oggi scarsamente utilizzate che saranno destinate esclusivamente ai titolari e dipendenti delle attività commerciali ed artigianali della città;

7. Apertura di tutte le aree di parcheggio realizzate ma non ancora oggi rese fruibili per l’automobilista;

8. Introduzione delle “strisce blu” nell’area discesa Vasto (si intende tutta l’area dalla discesa di fronte al Canale sino alla fine del lungomarpiccolo);

9. Utilizzo, in convenzione, di alcune aree parcheggio oggi di pertinenza della Marina Militare (vedi zona retrostante il Circolo Ufficiali che si collega alla Stazione Torpedinieri che oggi risulta completamente dismessa dall’utilizzo militare, Area parcheggio Ospedale Militare e Caserma Mezzacapo);

10. Indicazione nelle zone di entrata in città della mappa dei parcheggi e opportuna campagna pubblicitaria, sia cartacea-Tv che social, relativa alla disponibilità ed utilizzo da parte dei cittadini delle aree parcheggio oggi ancora scarsamente occupate (Parcheggio Icco, parcheggio Pacoret, Parcheggio Oberdan e zona retrostante la Prefettura) ed anche delle agevolazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche