La prima edizione

Tutti in piazza per la festa dell’economia civile

L'iniziativa del Centro Lazzati

Cronaca
Taranto venerdì 06 maggio 2016
di La Redazione
Piazza Immacolata
Piazza Immacolata © Tbs

Il Centro di Cultura per lo Sviluppo del territorio “G. Lazzati” di Taranto insieme ad Amec e Next presentano la prima edizione della Festa dell’Economia Civile.

«L’appuntamento è in piazza Maria Immacolata, sabato alle 11, per capire come è possibile cambiare un’economia ormai vecchia e logora rimettendo al centro l’uomo ed il suo benessere». Sono i giovanissimi infatti i protagonisti di questa festa dell’Economia Civile. Gli studenti degli Istituti Battaglini, Quinto Ennio, Pitagora di Taranto insieme a quelli del De Sanctis ed Einaudi di Manduria concludono un percorso di formazione all’impresa organizzato dall’Accademia Mediterranea di Economia Civile di Taranto in collaborazione con Next Nuova economia per tutti. I progetti, maturati nei mesi di laboratorio, saranno premiati (1.000 euro per i due vincitori), nell’Aula Magna dell’Ites Pitagora alla presenza dei docenti e dei presidi delle scuole interessate.

La festa comincerà subito dopo e saranno i ragazzi a raccontare alla cittadinanza le loro esperienze, cosa è una Economia civile a partire da due azioni pacifiche lo Slot Mob ed il Cash Mob. Una mobilitazione contro il dramma del gioco d’azzardo che si manifesta in forma patologica particolarmente attraverso le macchinette che fanno capolino anche nei bar. Il patrocinio e la presenza degli esponenti del Dipartimento tossicodipendenze della Asl di Taranto è segno della necessità di una presa di coscienza generale. Tanti sono i modi per divertirsi, i ragazzi lo dimostreranno cantando, ballando, giocando con i classici giochi di strada. Intorno gli stand di aziende che si sforzano di seguire nei processi di produzione i concetti di sostenibilità economica, sociale ed ambientale che sono alla base di una economia sana.

Lascia il tuo commento
commenti