29 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 29 Novembre 2020 alle 15:43:40

Cronaca

Presi due ladri di appartamento

Si erano introdotti all’interno di una abitazione e avevano portato via un televisore e preziosi per un valore di circa 20mila euro


Due ladri d’appartamento sono finiti nella rete tesa dalla Polizia di Stato.

Gli agenti del Commissariato di Grottaglie stamattina hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Taranto, nei confronti di Antonio Linoci di trentatrè anni e di Antonio Liuzzi di trentacinque. Residenti a Grottaglie e già noti alle forze dell’ordine, sono ritenuti responsabili di furto in abitazione. Le indagini avviate alcuni mesi fa dopo la denuncia presentata presso gli uffici di polizia da parte della vittima del furto, la quale ha riferito che ignoti, approfittando della sua momentanea assenza, si erano introdotti all’interno della sua abitazione e avevano portato via un televisore e preziosi per un valore di circa 20mila euro.

Gli investigatori nel corso di una accurata attività investigativa sono riusciti a recuperare i file dei sistemi di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali e di abitazioni private, vicini all’ingresso dell’abitazione presa di mira dai due malviventi. Infatti, le immagini tratte dai file ritraevano nitidamente Linoci e Liuzzi subito riconosciuti dagli agenti, mentre uscivano dal garage di pertinenza dell’abitazione della vittima portandosi dietro un televisore e una busta di cellophane contenente i monili appena rubati. Nel prosieguo delle indagini i poliziotti sono riusciti a risalire all’esercizio commerciale di compravendita di oro presso il quale erano stati venduti i preziosi. Gli oggetti sono stati sequestrati e dopo le formalità di rito riconsegnati al legittimo proprietario, mentre Linoci e Liuzzi dopo una breve sosta negli uffici del Commissariato, sono stati condotti nella casa circondariale di Taranto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche