18 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Maggio 2021 alle 08:41:07

Cronaca

Cassa integrazione e “gas”: Ilva campo di battaglia

Nuovo round Emiliano-governo sul caso Soderurgico


“La proposta di decarbonizzazione di Ilva della Regione Puglia non solo è stata riconosciuta dalla Commissione Industria del Senato e dai sindacati, non solo ha ricevuto attenzione e apprezzamento dai più autorevoli organismi scientifici nazionali e internazionali, ma oggi trova riscontro anche in colossi come la Deutsche Bank che ha deciso di fermare nuovi finanziamenti al settore del carbone nel rispetto degli accordi della Conferenza sul Clima Cop21.

Una vittoria culturale storica sulla ipotesi De Vincenti della gestione di Ilva solo col carbone. Evidentemente questo ha determinato la reazione assai poco istituzionale del ministro. Noi non ci faremo distrarre da inutili polemiche, andremo avanti nel nostro cammino per ottenere la decarbonizzazione dell’Ilva e della centrale Enel di Brindisi, e a batterci per sistemi produttivi moderni che rispettino la vita delle persone, la tutela dell’ambiente e il futuro dei lavoratori”. Così Michele Emiliano in una nota.”Attendiamo piuttosto le parole di De Vincenti sull’annuncio da parte dei commissari Ilva della messa in cassa integrazione di quasi 5000 lavoratori. Egli per distrarre l’opinione pubblica arriva a diffamare la sanità pugliese che gli ricordo essere l’unica non commissariata di tutto il Mezzogiorno di Italia. Le sue superficiali affermazioni sono smentibili dallo stesso Ministero dell’economia e finanza che ha validato sinora i nostri bilanci”.

“La Commissione ha dato un via libera al decreto sul Mezzogiorno in un clima estremamente positivo, cosa che mi rende particolarmente soddisfatto, soprattutto perché alcuni emendamenti sono stati approvati all’unanimità, tra cui quello relativo al sostegno per la cassa integrazione per l’Ilva”: lo afferma il presidente della Commissione Bilancio della Camera, Francesco Boccia, dopo la luce verde che è stata data al provvedimento pochi minuti fa alla Camera. “Abbiamo lavorato su provvedimenti utili per molte aree del Mezzogiorno – sottolinea l’esponente Dem – in special modo per Puglia, Sicilia, Basilicata e Campania. Abbiamo messo mano ad interventi critici, compresa l’Ilva su cui, vorrei sottolinearlo, sono stati varati dei provvedimenti estremamente positivi sulla cassa integrazione”.

Sul fronte della decarbonizzazione dell’Ilva penso che in questo momento abbia più senso rispettare le idee di tutti e credo che il governatore della Puglia,Michele Emiliano, abbia posto un problema molto serio” ha detto Boccia. “Io non mollerei sul tema della decarbonizzazione, anche perché penso che alcuni grandi produttori privati continuino ad avere interesse per l’intera struttura produttiva. Nel recente passato – afferma ancora Boccia – è mancato il coraggio per adottare un nuovo modello produttivo ma mi auguro che ciò avvenga nelle prossime settimane o anche poco più in là nel tempo. Bisogna ricordare che su questo tema c’è stato un presidente di Regione che ha messo la faccia nel confronto con le comunità locali ed è bene ascoltarlo. In ogni caso – conclude – sono convinto che il via libera della Commissione Bilancio al dl sul Mezzogiorno sia anche una buona notizia per Taranto e per l’Ilva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche