Cronaca

Sequestri un bar, auto e appartamenti a Cosimo De Leonardo

L'operazione della Direzione investigativa antimafia di Lecce


La Direzione investigativa antimafia di Lecce ha sequestrato beni mobili ed immobili a Cosimo De Leonardo, 63enne tarantino, già condannato per associazione di tipo mafioso (sentenza irrevocabile del 12 maggio 2009), droga, armi e lesioni personali. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Taranto in seguito ad una proposta di misura di prevenzione patrimoniale avanzata dalla Dia che ha eseguito indagini patrimoniali delegate dalla Direzione distrettuale antimafia di Lecce.

L’attività prende le mosse dall’indagine condotta dalla Squadra Mobile di Taranto (operazione “Città Nostra”) che ha portato, nel giugno dello scorso anno, al fermo di 37 persone ritenute, a vario titolo, responsabili del reato di associazione a delinquere di stampo mafioso, porto e detenzione illecita di armi, estorsione, rapina, detenzione di ordigno esplosivo.

I beni sottoposti a sequestro sono un bar ubicato in via Mazzini, due appartamenti in via Orsini e via Franchina, sei auto e due moto per un valore di oltre 180mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche