Cronaca

Il piccolo Jacopo, la verità dall’autopsia

Oggi il magistrato conferirà l’incarico ad un medico legale di Bari


Bimbo morto a 4 anni: oggi sarà conferito l’incarico per l’autopsia.

Il pm, dott.ssa Giorgia Villa, potrebbe affidare l’incarico ad un medico legale di Bari che sarà affiancato da un pediatra. L’esame autoptico che potrebbe essere eseguito già domani, potrebbe quindi svelare le cause del decesso del piccolo Jacopo. Il 16 febbraio scorso il bimbo è stato condotto al pronto soccorso dell’ospedale “Giannuzzi” di Manduria con sintomi di vomito e diarrea. I medici hanno chiesto la consulenza al pediatra dell’ambulatorio interno che ha fatto diagnosi di stato di disidratazione. Subito dopo è stato disposto il ricovero nel reparto di pediatria dell’ospedale “Ss. Annunziata”. Jacopo, trasportato con un’ambulanza, è arrivato nelle prime ore del pomeriggio apparentemente in condizioni non critiche. La situazione è poi precipitata e a nulla sono valsi i tentativi dei medici per salvarlo. Sono intervenuti pediatri, rianimatori e cardiologi.

Tutti i loro nomi sono finiti nel registro degli indagati per rispondere di omicidio colposo. Venti gli avvisi di garanzia. Subito dopo il decesso l’ospedale aveva disposto l’esame autoptico per stabilire le cause del decesso ma i genitori del piccolo hanno sporto denuncia, tramite l’avvocato Erminio Marsella, che ha interrotto l’iter deciso dall’ospedale per passare la mano a quello di natura medico legale coordinato dalla Procura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche