22 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2020 alle 06:45:31

Cronaca

Jacopo, tra tre mesi l’esito dell’autopsia sul piccolo di 4 anni

L'esame è stato eseguito sul corpicino del bimbo morto in ospedale


Si conosceranno tra tre mesi i risultati dell’autopsia eseguita sul corpo di Jacopo, il bimbo di 4 anni, di Maruggio, morto il 16 febbraio scorso poco dopo il ricovero nell’ospedale Ss. Annunziata.

Il pubblico ministero Giorgia Villa che conduce le indagini e ha iscritto nel registro degli indagati venti medici che hanno avuto in cura il piccolo, ha chiesto ai suoi consulenti tecnici che hanno eseguito l’esame, il medico legale Antonio Donno e il pediatra Nicola Laforgia, entrambi di Bari, di accertare le cause che hanno determinato il decesso del piccolo paziente. Riflettori puntati anche su eventuali “comportamenti colposi, negligenti, imprudenti, posti in essere in violazione delle linee guida e delle buone pratiche accreditate dalla comunità scientifica”.

Gli specialisti che hanno prelevato campioni ematici e organici da sottoporre ad esami di laboratorio, hanno chiesto novanta giorni di tempo prima di emettere un giudizio che sarà riferito al pubblico ministero. Gli indagati, tre del Giannuzzi di Manduria e diciassette del Ss. Annunziata di Taranto sono difesi dagli avvocati Emidio Attavilla, Gianluca Mongelli, Claudio Petrone, Franz Pesare e Andrea Silvestre. La famiglia del piccolo Jacopo è invece assistita dall’avvocato Erminio Marsella che ha dato incarico ad un proprio consulente tecnico, il medico legale Leonardo Vitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche