11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 10 Maggio 2021 alle 15:20:57

Cronaca

Falso Viagra, arrestato gestore di sexy shop di Taranto

Il commerciante potrebbe essere interrogato questa mattina


Potrebbe essere interrogato oggi il commerciante tarantino di 50 anni finito agli arresti domiciliari dopo una perquisizione eseguita dalla Guardia di Finanza nel suo sexy shop nell’ambito di una inchiesta su pastiglie pericolose di falso Viagra provenienti dall’Estremo Oriente.

L’uomo, che è incensurato e che gestisce un negozio in pieno centro, è difeso dagli avvocati Paola De Filippo e Fabio Petruzzi. Nell’inchiesta, coordinata dalla Procura di Ravenna e denominata “Fidelio” i finanzieri del Gruppo di Taranto hanno perquisito il sexy shop ed hanno sequestrato 24 confezioni di medicinale ritenuto pericoloso. Le indagini coordinate dal pm del tribunale di Ravenna, Angela Scorza, ha portato a 63 perquisizioni in abitazioni e a 28 in sexy shop in diverse regioni, riconducibili a 36 indagati. Pastiglie e bustine, prodotte in Cina e India, sono a base di sildenafil e tadalafil, i principi attivi di Viagra e Cialis, e poi di lidocaina, un potente anestetico locale.

I nomi di questi farmaci, in vendita in molti siti internet sono Kamagra, Cobra, Super Dragon, P-Force, “Cenforce”, Stud 100”, “Silde”, “Extra Strong”. L’indagine è partita da un controllo fiscale in un negozio di Faenza e ha portato a scoprire il traffico di medicinali illegali. Arrestate undici persone che commerciavano le sostanze pericolose. Fermato anche un commerciante all’ingrosso della provincia di Pordenone, ritenuto il principale fornitore dei medicinali. Gli investigatori hanno scoperto che per eludere i controlli il fornitore di Pordenone inviava ai sexy shop, i cui titolari sono indagati dalla Procura di Ravenna per commercio di sostanze medicinali contraffatte o adulterate e di ricettazione, i farmaci non autorizzati nascondendoli all’interno di scatole, insieme con articoli per adulti di tipo lecito che fungevano da copertura, che poi inviava ai destinatari attraverso spedizioni tramite corriere apparentemente normali.

Sono stati sequestrati oltre 10mila farmaci non autorizzati e pericolosi per la salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche