25 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 25 Novembre 2020 alle 17:23:31

Cronaca

Furti, spaccio e occupazioni abusive: 3 arresti e 9 denunce

Il bilancio di una serie di operazioni dei carabinieri


E' di 3 arresti, 9 denunce a piede libero e 17 giovani segnalati alle competenti Prefetture, quali assuntori di sostanze stupefacenti, il bilancio delle attività di controllo svolte negli ultimi giorni dai Carabinieri della Compagnia di Massafra.

Questo il dettaglio:

  • un pregiudicato di Massafra, già sottoposto alla detenzione domiciliare, tratto in arresto e condotto alla casa Circondariale di Taranto, in esecuzione di un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti per complessivi 6 anni e 6 mesi di reclusione, emesso dalla Procura della Repubblica di Taranto, perché condannato per ricettazione e violazione degli obblighi della Sorveglianza Speciale di P.S.;
  • un 58enne di Mottola tratto in arresto e condotto alla casa Circondariale di Taranto, in esecuzione di un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti, per complessivi 5 anni e 6 mesi di reclusione emesso dalla Procura della Repubblica di Taranto, per i reati di bancarotta fraudolenta ed estorsione;
  • un pregiudicato 28enne di Statte arrestato e sottoposto alla detenzione domiciliare in esecuzione ad un Ordine di Carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Taranto dovendo espiare la pena di 5 mesi di reclusione perché condannato per la violazione dell’Obbligo della Sorveglianza Speciale di P.S..
  • un giovane di Massafra deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti;
  • tre persone di Statte deferite in stato di libertà per occupazione abusiva di edificio e danneggiamento, poiché, dopo aver forzato la porta d’ingresso, si sono introdotti in una abitazione, al momento disabitata, occupandola abusivamente;
  • un giovane di Massafra deferito in stato di libertà per porto di oggetti atti ad offendere, in quanto, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico del genere vietato;
  • un pregiudicato di Taranto e la sua convivente di Statte, denunciati in stato di libertà per furto di energia elettrica, in quanto all’interno del proprio domicilio in Statte, avevano manomesso il contatore elettrico approvvigionandosi dell’energia senza che i consumi venissero contabilizzati;
  • un tarantino deferito in stato di libertà per furto in quanto sorpreso all’interno di un agrumeto di Massafra all’atto di asportare i frutti dalle piante riponendoli all’interno di diverse casse;
  • un pregiudicato di Statte deferito in stato di libertà per furto in quanto si accertava che all’interno della sua abitazione aveva manomesso il contatore del gas per utilizzarlo senza che i relativi consumi venissero contabilizzati.

Infine, 17 sono stati i soggetti segnalati all’Autorità Prefettizia quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche