10 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 10 Maggio 2021 alle 07:32:34

Cronaca

Sparatoria in centro, non fu tentato omicidio

I giudici hanno ridotto la pena a Gianluca Solfrizzi


Sparatoria di via Duca degli Abruzzi, sconto di pena in Appello per Gianluca Solfrizzi. Da sette anni e otto mesi inflitti in primo grado con l’abbreviato a tre anni e otto mesi. I giudici di secondo grado hanno ridotto la pena accogliendo la richiesta degli avvocati Loredana Percolla e Paolo Zito. E’ stato assolto per l’arma e il tentato omicidio è stato derubricato in tentate lesioni.

Il pg aveva chiesto la conferma della pena di primo grado. La sparatoria nel novembre del 2014. I poliziotti della Squadra Mobile notificarono una ordinanza di custodia cautelare ai “domiciliari” a Gianluca Solfrizzi. Secondo l’accusa faceva parte del gruppo di fuoco che l’8 novembre aveva esploso numerosi colpi di pistola contro Giuseppe Pascali. Nel conflitto a fuoco però proprio Solfrizzi era rimasto ferito ad una caviglia. Il provvedimento era stato firmato dal giudice delle indagini preliminari su richiesta della Procura jonica.L’arresto di Solfrizzi scattò dopo i provvedimenti di fermo eseguiti nei giorni precedenti nei confronti di due presunti complici di Solfrizzi e di Pascali, arrestato subito dopo lo scontro a fuoco. Alla fine del 2014 diverse le sparatorie nel centro cittadino che destarono un particolare allarme.

Poliziotti della Squadra Mobile e carabinieri del Nucleo investigativo lavorarono per incastrare appartenenti a gruppi contrapposti, che presero parte a conflitti a fuoco nell’ambito di una guerra per il controllo del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche