27 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2021 alle 20:41:00

Cronaca

Guerra ai falò di San Giuseppe

All’alba di ieri Polizia di Stato e Locale a Paolo VI,Tamburi e Talsano


Guerra ai falò di San Giuseppe.

Il blitz è scattato all’alba di ieri a Paolo VI, ai Tamburi e a Talsano. Impegnati equipaggi della Polizia di Stato e del Reparto Mobile della Polizia Locale e mezzi dell’Amiu. Rimossi i cumuli di vecchi mobili, porte, finestre, materassi e divani in pelle.

L’intervento nei pressi delle cosiddette “case bianche”, alle spalle delle “case parcheggio” e nella borgata di Talsano. Così come accade ogni anno una operazione non facile vista la complessa opera di persuasione nei confronti di coloro che non vogliono rinunciare a questa tradizione. A Paolo VI, infatti, alcuni ragazzi hanno tentato di tagliare gli pneumatici del camion dell’Amiu ma sono stati scoperti e si sono dati alla fuga. Le norme per la sicurezza e l’ambiente non consentono l’accensione di falò nelle aree urbane. Per i falò viene utilizzato materiale in legno che è spesso trattato con vernici e collanti che sono altamente tossici e che in caso di combustione provocano effetti molto pericolosi per la salute.

Ogni volta si registra un vero e proprio braccio di ferro tra Polizia Locale, che interviene per far rispettare le norme per la sicurezza e l’ambiente, e i sostenitori di una tradizione che ogni anno, il giorno di San Giuseppe si ripete in alcuni quartieri cittadini. Lo scorso anno l’operazione è durata più giorni. Infatti dopo un primo intervento dei mezzi dell’Amiu scortati dalla Polizia Locale spuntava altro materiale da accatastare e incendiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche