22 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca

Truffe, droga e fisco. Raffica di indagati

I numeri dell’attività operativa del 2016 della Finanza


Decine di arresti e centinaia di denunce nella lotta alle frodi fiscali, alle truffe sui fondi pubblici e alla illegalità nella pubblica amministrazione ma anche alla criminalità economicofinanziaria e allo spaccio di droga.

Resi noti i numeri del bilancio 2016 dell’attività della Guardia di Finanza di Taranto. Contro l’evasione e le frodi fiscali sono state condotte 43 indagini di polizia giudiziaria, cui si aggiungono 282 interventi fra verifiche e controlli fiscali. Denunciate 126 persone responsabili di reati fiscali, il 77% dei quali riguarda gli illeciti più gravi di emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione infedele e occultamento di documentazione contabile. Sono stati individuati 22 casi di frodi all’Iva, anche nella forma della “frode carosello”, 3 casi di evasione fiscale internazionale, 2 casi di evasione immobiliare, in particolare nel settore delle cessioni/acquisti di immobili per importi diversi da quelli dichiarati. Individuate 45 persone che, pur avendo svolto attività produttive di reddito, sono risultate completamente sconosciute al Fisco.

107 datori di lavoro hanno impiegato 230 lavoratori in “nero” e 153 lavoratori irregolari. Sequestrate disponibilità patrimoniali e finanziarie per il recupero delle imposte evase nei riguardi dei responsabili di frodi fiscali per oltre 6,5 milioni di euro e avanzate proposte di sequestro per oltre 39 milioni. Su 34 interventi effettuati in sale giochi e centri di scommesse, riscontrate irregolarità nel 81% dei casi.

Verbalizzate 37 persone e sequestrati 13 apparecchi automatici da gioco nonchè 31 “totem”. Scoperti casi di illegittima percezione o richiesta di finanziamenti pubblici, comunitari e nazionali, per oltre 1,3 milioni di euro, con la denuncia all’autorità giudiziaria di 26 persone. Individuate truffe nel settore previdenziale e al sistema sanitario nazionale per oltre 3,7 milioni di euro, con la segnalazione all’autorità giudiziaria di 198 persone, 13 delle quali arrestate. Nell’ambito di 42 accertamenti svolti su delega della Corte dei Conti, segnalati sprechi o irregolari gestioni di fondi pubblici che hanno causato danni patrimoniali allo Stato per più di 11,5 milioni di euro e segnalati alla magistratura contabile 46 persone. A seguito delle 17 indagini e dei 37 interventi conclusi nel 2016 per reati ed altri illeciti contro la pubblica amministrazione, denunciate 112 persone (per abuso d’ufficio, peculato, corruzione e concussione), di cui 15 arrestate. Individuati appalti pubblici irregolari per oltre 16 milioni di euro, con la denuncia di 33 persone.

Eseguiti provvedimenti di sequestro di 35 beni mobili e immobili, 11 aziende, nonché quote societarie e disponibilità finanziarie per un valor di oltre 8,3 milioni di euro. Confiscati 118 beni mobili e immobili, 5 aziende nonché quote societarie e disponibilità finanziarie per un valore complessivo di oltre 10,5 milioni di euro. Due persone sono state denunciate per il reato di trasferimento fraudolento di valori, indicativo di fenomeni di interposizione fittizia. In materia di riciclaggio sono state svolte due indagini e attività di polizia giudiziaria che hanno portato alla denuncia di 13 persone. Nell’azione di contrasto all’usura, denunciate 27 persone, di cui 8 arrestate. Nelle indagini svolte nei settori dei reati societari, fallimentari, bancari, finanziari e di borsa sono state denunciate 49 persone di cui 3 arrestate, nonché accertate distrazioni patrimoniali in danno di società fallite per oltre 5,5 milioni di euro, ed effettuati sequestri a carico dei responsabili per 200mila euro. Sequestrati oltre 35 chilogrammi di droga 82 persone denunciate, 10 delle quali arrestate.

Effettuati 23 interventi contro le frodi doganali ed il traffico di contrabbando e sequestrati più di una tonnellata di tabacchi lavorati esteri e un automezzo utilizzato per il trasporto della merce, con la denuncia di 25 persone, 5 delle quali arrestate. Segnalate all’autorità giudiziaria 212 persone per reati in tema di contraffazione. Sequestrati più di 930mila prodotti illegali, perché contraffatti o pericolosi per un valore stimato di circa 10 milioni di euro.Tolti dal mercato 147 chilogrammi di generi agroalimentari contraffatti. Nell’attività di contrasto al falso monetario sono state rinvenute 1.035 banconote false, con un arresto e tre denunce. Nel settore del contrasto all’immigrazione clandestina 25 persone sono state arrestate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche