21 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Aprile 2021 alle 16:13:38

Cronaca

Scatta la protesta dei “Giubbini Rossi”

Sit-in dei lavoratori Tim-Telecom


Scatta la protesta dei dipendenti di Tim-Telecom.

Si svolgerà oggi, dalle 9 alle 12.30, in piazza della Vittoria, il sit-in organizzato dai lavoratori per protestare contro «lo stato di insostenibile disagio creato dal nuovo amministratore delegato Flavio Cattaneo e dal suo Cda ai lavoratori Tim-Telecom di tutta Italia.

L’attuale ed ennesimo management – si legge in una nota – continua a scaricare le proprie responsabilità e quelle di chi li ha preceduti sui lavoratori e senza aver presentato un vero progetto industriale ancora una volta oggi persegue solo l’obiettivo finanziario legato al risparmio di un miliardo e seicentomilioni di euro». Tra le rivendicazioni dei lavoratori «l’assenza di un vero piano industriale: continuando ad applicare il contratto di solidarietà, già in essere da 5 anni, ma ulteriormente penalizzante per i lavoratori in quanto riduce di botto i salari in media di 120 euro mensili su stipendi fermi a 2 anni fa, considerando che il contrtatto collettivo nazionale, scaduto il 31 dicembre 2014, non è stato a tutt’oggi ancora rinnovato».

Nella nota dei sindacati confederali di categoria si fa riferimento anche alla mancata erogazione del «premio di risultato nel mese di giugno, pur essendo cresciuta la produttività degli stessi e la conseguente redditività dell’azienda, ma ancora una volta si distribuiscono premi e denaro ai massimi dirigenti. Infine si disdice il Contratto di 2° livello con ulteriori tagli ai salari, riduzione dei permessi retribuiti annuali, demansionamenti di 2 livelli con la conseguente perdita della dignità del lavoro, peggioramento degli orari lavorativi, riduzione dei giorni di ferie, congelamento degli aumenti periodici di anzianità, azzeramento del premio annuo (quota ex 14a mensilità) per i neo assunti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche