Cronaca

Troppo inquinamento, Stefàno sposta terminal e capolinea

Dal 2 maggio parte la rivoluzione traffico


«Incremento delle emissioni inquinanti, causate in gran parte dai fumi degli impianti civili e industriali, nonchè dai gas di scarico dei veicoli in transito e in sosta».

Questa la ragione che ha spinto il sindaco Stefàno a varare un’autentica rivoluzione del traffico. L’idea è quella di spostare una parte del terminal bus del porto mercantile al parco Cimino. Ma non è tutto. Il primo cittadino, infatti, ha anche pensato di portare a Cimino il capolinea degli autobus Amat di via Consiglio, nei pressi del centro commerciale Auchan. Ma andiamo per ordine. Martedì scorso il sindaco ha firmato una ordinanza che riguarda gli “interventi a tutela della qualità dell’aria e dell’ambiente nel territorio comunale”.

Secondo Stefàno, il terminal bus del porto mercantile «nel tempo è stato caratterizzato da un rilevante e costante incremento del numero di autobus esercenti linee non solo extraurbane e interprovinciali, bensì anche interregionali, nazionali ed extranazionali». La zona, quindi, nel corso degli anni sarebbe stata interessata da un incremento delle emissioni inquinanti. Ecco perchè, scrive il sindaco «si rende necessaria l’adozione di misure tese ad assicurare la tutela della incolumità pubblica e della sicurezza urbana della città al fine di perseguire obietivi di salvaguardia della salute pubblica con conseguente riduzione dei fattori inquinanti in prossimità dei centri urbani ad alta densità abitativa».

E veniamo alla rivoluzione del traffico dei mezzi pubblici. A partire dal 2 maggio sarà istitutita l’area di interscambio e parcheggio degli autobus in servizio di linea interregionale (con l’eslusione di quelle colleganti province di regioni confinanti), nazionale, internazionale a lunga percorrenza, denominata “Terminal Cimino”. Stefàno “ordina” di raggiungere il nuovo terminal percorrendo il Ponte Punta Penna, evitando quindi di entrare in città dal porto mercantile. «In alternativa – suggerisce il sindaco – gli autobus potranno percorrere la “Circummarpiccolo”».

In pratica, causa “l’incremento delle emissioni inquinanti” in zona porto mercantile, il sindaco decide di spostare gli autobus a lunga percorrenza nei pressi del parco Cimino (unico polmone verde della città), magari passando per la Circummarpiccolo (da dove è possibile scorgere l’oasi Wwf Palude La Vela). Novità anche per i bus Amat. Il terminal bus del porto mercantile «sarà riservato esclusivamente alla fermata ed alla sosta breve degli autobus in servizio di linea urbana nella città e agli autobus in servizio di linea provinciale o interprovinciale». E’ il caso degli autobus di Amat, Ctp e Ferrovie Sud Est. Ma a partire dal 2 maggio, alcune linee urbane che attualmente effettuano capolinea Amat in via Consiglio (nei pressi dell’Auchan) saranno spostate al nuovo terminal Cimino «per consentire l’interscambio tra le diverse modalità di trasporto su gomma».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche