28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Settembre 2021 alle 20:59:00

Cronaca

Scontro frontale, muore operaio Ilva

Aveva 42 anni e rientrava a casa dopo un turno di lavoro


La Polstrada sta accertando le responsabilità riguardo all’incidente stradale in cui ha perso la vita Graziano Zaccaria, operaio Ilva di 42 anni di San Marzano.

Il terribile schianto è avvenuto ieri pomeriggio sulla Grottaglie -San Marzano. Zaccaria era alla guida di una Fiat Uno che si è scontrata frontalmente con una Renault Megane condotta dal settantunenne E.C. e con a bordo due donne. Secondo i primi accertamenti della Stradale il conducente della Megane potrebbe aver perso il controllo della macchina che ha invaso la corsia opposta andandosi a schiantare contro la Uno con al volante l’operaio.

Graziano Zaccaria è morto sul colpo. Il conducente e i due passeggeri della Megane sono stato condotti al Ss. Annunziata. Le loro condizioni non sono gravi. L’operaio che lavorava all’Ilva stava rientrando a casa dopo il turno di mattina nel siderurgico.

Le due auto si sono scontrate poco dopo una curva nel tratto di strada che passa sotto il viadotto della superstrada Brindisi-Taranto. Per Zaccaria inutili i soccorsi del 118 che ha fatto intervenire due autoambulanze partite dalla città delle ceramiche e da San Marzano. Le due macchine completamente distrutte sono rimaste sulla carreggiata impedendo la circolazione. Per questo le forze dell’ordine hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco che hanno liberato la strada. Come si diceva si attende l’esito degli accertamenti tecnici per stabilire le eventuali responsabilità. Non è escluso che si configuri il reato di omicidio stradale colposo. Un tratto di strada quello che collega i due comuni del versante orientale della provincia che in passato è stato già teatro di precedenti incidenti mortali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche