23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 09:10:25

Cronaca

Bimbo rapito da zingari, la bufala corre sui social

Una storia di figli contesi si trasforma in un allarme infondato


“E’ stato rapito un bimbo. Forse è stato uno zingaro a portarselo via”.

La notizia è circolata ieri su social e ha messo in allarme le mamme e i papà tarantini. Si è diffusa rapidamente in città e ha messo in allerta anche le forze dell’ordine. Sono scattati i controlli e si è saputo che un bimbo affidato dalla madre dopo la separazione dei genitori è stato portato via dal padre e che la polizia li aveva intercettati per strada, nei pressi di via Dante. Il piccolo è stato affidato nuovamente alla mamma, così come era stato deciso dal giudice mentre per il papà potrebbe finire nei guai in quanto potrebbe configurarsi la sottrazione di minore.

Una mattinata movimentata per una famiglia e per la polizia che è intervenuta subito per rintracciare il papà e il figlio. Gli “zingari” non c’entrano con questa vicenda. Solita storia farcita di stereotipi: i social spesso e volentieri veicolano bufale e purtroppo è difficile contrastare il suo potere pervasivo e moltiplicatore. Bisogna stare attenti alle notizie, specie quelle allarmistiche, che circolano sui social. Si passa sui social network gran parte del proprio tempo. Il 40% degli italiani è iscritto alle piattaforme e le più popolate sono Facebook e WhatsApp. Come riuscire, quindi, a separare il vero dal falso nel calderone di informazioni che girano sui social? Ad esempio sarebbe meglio diffidare dai titoli che puntano sull’allarmismo o sull’indignazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche