26 Febbraio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Febbraio 2021 alle 19:45:35

Cronaca

Cementir, ecco chi rischia il posto

Fisascat Cisl chiede l’intervento della Regione: «Stessa diritti degli altri lavoratori»


Vertenza Cementir Taranto – appalto pulizie industriali: aperta la procedura di licenziamento collettivo dalla società “La Pulisan srl”.

A renderlo noto è la Fisascat Cisl che, nell’ambito della vertenza che da mesi sta tenendo con il fiato sospeso le famiglie dei dipendenti del cementificio tarantino, ha scritto al presidente del Comitato di monitoraggio economico produttive delle aree di crisi, Leo Caroli«Continuiamo a non condividere la scelta del Ministero del Lavoro e dello sviluppo economico di ignorare le rivendicazioni degli 11 dipendenti dell’appalto pulizie civili e industriali – si legge in una nota firmata dal segretario generale della Fisascat di Taranto, Antonio Arcadio – per i quali abbiamo chiesto pari dignità  con i lavoratori diretti di Cementir di Taranto in tema di ammortizzatori sociali, ovvero la concessione della cigs (Cassa Integrazione Straordinaria) anche per loro in caso, appunto, di parziale o totale chiusura dello stabilimento ionico.

Oggi, l’azienda titolare dell’appalto ha aperto una procedura di licenziamento collettivo che se non troverà le giuste soluzioni porterà al licenziamento di diverse unità impegnati per oltre 40 anni all’interno del cementificio tarantino, in attività contigue a quelle dei lavoratori edili». Il sindacato, quindi, chiede l’intervento del presidente della task force sull’occupazione «restiamo in attesa della costituzione di un tavolo contiguo a quello dei lavoratori diretti della Cementir».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche