Cronaca

Sotto sequestro una cava abusiva

In azione i militari del Nucleo operativo ecologico di Lecce


Una cava
è stata sequestrata dai
carabinieri del Noe.

In contrada “Scapolata” a Manduria i
militari del Nucleo operativo
ecologico di Lecce,
con la collaborazione
dei loro colleghi della
Compagnia di Manduria
hanno sottoposto a sequestro
preventivo d’urgenza
un’area di venticinquemila
metri quadrati
all’interno della quale,
senza alcuna autorizzazione,
veniva esercitata
attività estrattiva di tufo
utilizzato successivamente
nell’edilizia.

Contestualmente i carabinieri
hanno accertato
che nella cava era stata
realizzata una discarica
abusiva attraverso
lo stoccaggio di ingenti
quantitativi di rifiuti speciali non pericolosi
costituiti da inerti provenienti
da demolizioni edili.
Al termine del controllo
ambientale, l’amministratore
unico della società
proprietaria dell’area è
stato segnalato alla Procura di Taranto per una
serie di violazioni che
comprendono la coltivazione
di cava in assenza
di autorizzazioni in zona
sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale,

l’omessa presentazione
della denuncia di inizio
lavori ad autorità
competenti e organi di
vigilanza, l’omessa predisposizione
del documento
sulla stabilità dei
fronti di cava e di quello
di sicurezza e salute,
l’omessa nomina del
direttore responsabile di
cava, l’inosservanza delle
distanze di rispetto da
vie di comunicazione, e
l’esercizio di discarica
abusiva.
Il valore dei beni sottoposti
a sequestro è di
circa duecentomila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche